VOLI USA, PIU’ INTELLIGENTE IL DATABASE DEGLI ESCLUSI

controlliGli omonimi degli ospiti indesiderati negli Stati Uniti, i famigerati nomi presenti nella mastodontica e discussa “terror watch list” dell’FBI che viene consultata agli aeroporti per ogni passeggero che voglia imbarcarsi sui voli da e per il paese, non dovranno più attendere mesi per vedersi ripristinato il diritto a viaggiare da parte della Transportation Security Administration. Gli screeners hanno ora la possibilità di controllare la data di nascita del malcapitato per risparmiargli i grattacapi che gli derivano dall’avere il nome identico a qualcuno che appare nella watch list.

Vi era incappato anche il senatore Ted Kennedy, ultimo esponente della storica stirpe di politici e presidenti americani, costretto a non poter viaggiare in aereo nel 2004 poiché il suo nome era presente nella suddetta lista. Da oggi non è più dunque necessario passare per le forche caudine delle autorizzazioni e dei controlli da parte della TSA prima di risolvere il qui pro quo.

“Le linee aeree danno ora la opportunità ai passeggeri di fornire la propria data di nascita per aiutarci a verificare l’effettiva identità” ha dichiarato a riguardo il portavoce di TSA Nico Melendez, sottolineando come la cosa “permetterà di evitare certi inconvenienti”.

(punto-informatico.it)

Articolo scritto da mcgyver79 il 30 Apr 2008 alle 8:40 am.
Categorie: Cronaca - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus