ATA: NELLA PROSSIMA ESTATE CALO DEI PASSEGGERI

ATA

Il trasporto aereo Usa si prepara a registrare la peggiore estate dal 2002, a causa dell’aumento delle tariffe e del rallentamento dell’ economia. Nel periodo 1 giugno-31 agosto l’Air Transport Association stima che i passeggeri che sceglieranno di viaggiare su compagnie aree americane saranno 211,5 milioni, l’1,3% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Se la previsione si realizzerà ci troveremo di fronte alla prima flessione estiva dal 2006, quando fu segnato un -0,7% a causa degli arresti a Londra di terroristi pronti a piazzare bombe su aerei. Soprattutto la frenata sarà la maggiore dal 2002, quando i passeggeri calarono dell’8,5% dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001. In particolare la recessione sarà dovuta ai passeggeri dei voli domestici negli Stati Uniti che scenderanno del 2%, mentre cresceranno «lievemente» coloro che viaggeranno su voli internazionali. L’associazione dei vettori USA spiega il calo con il rallentamento economico statunitense e con il caro-petrolio, che ha costretto le compagnie a rialzare le tariffe.

(M. Landi, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito ATA

Articolo scritto da mcgyver79 il 15 Mag 2008 alle 11:15 am.
Categorie: Enti e Istituzioni, Opinioni - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus