AIRBUS PUNTA A POTENZIARE IL POWER 8

Airbus potrebbe entro l’estate annunciare nuovi tagli. Lo ha detto il CEO della casa madre EADS, Louis Gallois, dichiarando che il programma di ristrutturazione Power 8 potrebbe necessitare di un potenziamento a causa del sempre montante valore dell’euro sul dollaro. «Abbiamo il competitor Boeing che fa il 90% della propria produzione in dollari. Questo ci mette sotto pressione» ha detto Gallois al giornale domenicale Tedesco Welt am Sonntag, specificando che i tagli di 2,1 miliardi di euro all’anno programmati dal Power 8 per il 2010 non sono più sufficienti. Per Gallois è vitale sganciare un quota di produzione dall’Europa e dai suoi alti costi di produzione, ma ha garantito che l’assemblaggio finale dell’ A350 resterà a Tolosa, come pure le produzioni a maggiore contenuto tecnologico non lasceranno gli stabilimenti europei di Airbus. E proprio nella direzione di uno sganciamento dall’area del dollaro va il recente contratto siglato con la Spirit AeroSystems di Wichita per la sezione centrale di fusoliera dell’A350. Una scelta quasi simbolica, se si pensa che Gallois chiude la propria analisi con la necessità che Airbus «si mostri capace di sviluppare la propria produzione nell’area del dollaro o in paesi a basso costo di produzione».

(M. Landi, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito Airbus 

Articolo scritto da mcgyver79 il 26 Mag 2008 alle 1:11 pm.
Categorie: Cronaca, Industria - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus