SDL: SU ALITALIA NO A VIPERE, AVVOLTOI E SCIACALLI

sdl

«Dalle parole e dalle enunciazioni, si passi ai fatti ed alle cose concrete» con «immediato coinvolgimento del sindacato da parte del Governo profondamente diverso dalla linea adottata dall’ex Ministro Padoa Schioppa». È quanto chiede oggi per Alitalia in una nota SDL che prende spunto dalla «moltitudine di attenzioni, quasi tutte negative e provenienti da ambienti europei, da ex manager, da concorrenti, da componenti dell’ex governo» che si stanno condensando su Alitalia. Pur dicendo di non voler rispondere a tutti, SDL critica gli interventi del direttore generale IATA Giovanni Bisignani («visto il suo ruolo da ex AD della Compagnia di Bandiera con risultati non certo “eccezionali”»), di Ryanair (che, scrive SDL, «ottiene da enti locali italiani e società di gestione (spesso pubbliche) soldi che di fatto rappresentano aiuti di stato, ma grida allo scandalo per i 300 milioni ad Alitalia e dice che dovrebbe fallire»), delle compagnie aeree europee («che da anni vivono grazie all’appoggio incondizionato dei loro governi e che oggi attaccano Alitalia semplicemente per accaparrarsi ulteriori quote del ricco mercato italiano che già controllano sulla scorta della crisi della nostra Compagnia») e infine di «alcuni rappresentanti del passato governo che hanno fatto perdere due anni ad Alitalia in un balletto di provvedimenti e gare da far ridere qualsiasi esperto del settore e che auspicano un liberismo sfrenato da far impallidire qualsiasi uomo di destra». «A tutto ciò, alla politica delle vipere, degli avvoltoi e degli sciacalli», conclude SDL, «diciamo NO».

(G. Alegi, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito SDL Intercategoriale 

Articolo scritto da mcgyver79 il 4 Giu 2008 alle 8:56 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca, Scioperi e Sindacale - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus