ANPAC: DESTABILIZZANTI LE VOCI SU ESUBERI ALITALIA

Anpac

«ANPAC considera destabilizzanti e lontane da una realistica possibilità di concretizzazione le voci circolanti in questi giorni in merito alle diverse migliaia di esuberi che risulterebbero dall’applicazione del nuovo Piano Industriale di Alitalia in predisposizione da parte dell’advisor Banca Intesa coadiuvata dai consulenti di Boston Consulting.» Questo il commento affidato al sito internet della maggiore associazione professionale dei piloti italiani a proposito delle voci di esuberi di «oltre 6.000 unità» riportare dalla stampa e pari - sottolinea ANPAC - a «circa il triplo di quanto originariamente previsto nella proposta di Air France-Klm.» Tale ipotesi, spiega ANPAC, sarebbe «decisamente incoerente con le indicazioni della Presidenza del Consiglio e dell’intero Governo e dunque irrealizzabile», avrebbe «gravissime implicazioni sociali» con «la conseguente assoluta inaccettabilità da parte delle diverse sigle sindacali di piloti, assistenti di volo e personale di terra» e «la successiva impossibilità di riprendere le quote di mercato perse a causa della cancellazione dell’attività con conseguenze disastrose nel medio/lungo periodo». ANPAC auspica dunque «una maggiore prudenza da parte di tutti i soggetti tecnicamente coinvolti nell’impresa di risanamento e rilancio di Alitalia per garantire a tutto il sistema la necessaria serenità, soprattutto in questo periodo estivo che è prezioso per la grande mole di ricavi che affluiscono nelle casse aziendali e che non può essere minato dalla fuoriuscita incontrollata di voci o da premature presentazioni di ipotesi di Piano.»

(G. Alegi, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito ANPAC

Articolo scritto da mcgyver79 il 3 Lug 2008 alle 11:22 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Opinioni, Scioperi e Sindacale - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus