LUFTHANSA IN GINOCCHIO PER SCIOPERO DIPENDENTI

LufthansaContinua lo sciopero ad oltranza, iniziato lunedì scorso, proclamato dai dipendenti Lufthansa che hanno così dato vita alla più imponente manifestazione di protesta sindacale degli ultimi tredici anni della storia della compagnia aerea tedesca.
Alla origine dello sciopero le richieste del sindacato Verdi, cui aderiscono oltre 50.000 dipendenti della compagnia, che vuole un aumento dei salari del 9,8% su base annua, mentre l’azienda è disposta a concedere solo il 6,7% su 21 mesi.

Lo sciopero sta colpendo tutti gli scali Lufthansa in Germania, con una modalità che prevede l’astensione dal lavoro per comparti: prima il personale di bordo e quello ai check-in, in seguito i dipendenti di Lufthansa Cargo e i tecnici che si occupano della manutenzione degli aerei.
La protesta sindacale sta mettendo in ginocchio la compagnia tedesca che, è stato calcolato, per ogni giornata di sciopero perde cinque milioni di euro.
Solo nella giornata di oggi, in particolare, Lufthansa ha annullato i voli a lunga percorrenza per New York, Calcutta, Calgary e Chicago, oltre a 74 collegamenti nazionali e continentali.
Cresce così di giorno in giorno la percentuale di voli soppressi: ieri, infatti, erano stati cancellati 70 voli nazionali e continentali, ossia il 3% di quelli previsti.

(M. Amatimaggio, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito Lufthansa

Articolo scritto da mcgyver79 il 31 Lug 2008 alle 8:46 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca, Scioperi e Sindacale - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus