FANTOZZI SOLLECITERA’ OFFERTE PER ALITALIA

Embraer

Chi è disposto a rilevare Alitalia utilizzando le stesse facilitazioni concesse a CAI? Per saperlo, il commissario straordinario Augusto Fantozzi pubblicherà un annuncio ufficiale su internet e sui quotidiani. Sul fronte sindacale aumentano intanto le pressioni sugli autonomi e la fuga dei piloti dalle sigle confederali.
La nuova posizione di Fantozzi - sinora apparso restìo ad una gestione attiva della crisi - viene incontro alle posizioni espresse sia dai sindacati non firmatari dell’accordo quadro con CAI sia da diversi autorevoli giuristi, concordi nel rifiutare l’alternativa “CAI o fallimento” ribadita in questi giorni da Silvio Berlusconi con molti ministri del suo governo. La pubblicazione è annunciata per oggi sul sito di Alitalia, dove in questo momento non è ancora disponibile, e per martedì su alcuni quotidiani nazionali ed uno internazionale. CGIL, Unione Piloti e - con minore decisione - ANPAC sembrano convinte che altre offerte potrebbero materializzarsi, mentre da parte governativa si sottolinea l’esito negativo dei sondaggi informali di Fantozzi con Lufthansa, British Airways ed Air France. In ogni caso le risposte dovranno arrivare entro il 30 settembre, perché già il 2 ottobre l’ENAC potrebbe ritirare la licenza provvisoria che oggi consente alla compagnia di operare, peraltro con invidiabile regolarità.


FantozziLa compagnia intanto vola regolarmente, che pur presidiando il centro equipaggi di Fiumicino e promuovendo irriverenti tazebao hanno chiesto ai propri iscritti di garantire la perfetta operatività dei voli. «Nessuno pensi però che ciò rappresenti una dimostrazione di debolezza: al contrario è proprio la forza e la valenza della convinzione delle nostre posizioni che ci spinge a non accettare le provocazioni continue che vengono da più parti», ha spiegato il coordinatore nazionale di SDL Fabrizio Tomaselli.
Il riferimento è al vistoso pressing in atto nei confronti degli autonomi da parte del governo e della stampa. Se ANPAC e UP annunciano di aver ricevuto in questi giorni oltre 300 iscrizioni di piloti Alitalia e Air One provenienti dai «sindacati confederali firmatari della proposta CAI» - portando così i propri iscritti a circa 2.100 piloti sui 2.400 impiegati dalle due maggiori compagnie italiane - i media amplificano la presenza delle componenti piloti di FIT-CISL, UIL Trasporti e UGL Trasporti.
Dopo il segretario di CISL Piloti Alessandro Cenci e i tre piloti apparsi sabato a fianco del ministro Maurizio Sacconi, il TG1 e il Corriere della Sera hanno schierato Antonella Celletti, la prima pilota e comandante donna di Alitalia, oggi iscritta CISL. Per stamattina CISL Piloti ha invitato «tutti i piloti che non condividono la posizione di chi sta mettendo seriamente a rischio il futuro dell’azienda ed il nostro posto di lavoro» a presentarsi in divisa al centro equipaggi di Fiumicino per «dimostrare attivamente il proprio dissenso». Se non è ancora una prova di forza, è senz’altro un braccio di ferro per la rappresentatività dei piloti. Un gioco che potrebbe sfuggire di mano, avverte Tomaselli. «Se qualcuno pensa ad uno scontro frontale con il sindacato è ormai evidente che esso non riguarderà certo la sola Alitalia, ma coinvolgerà l’intero trasporto aereo ed i lavoratori di tutto il Paese.»

(G. Alegi, dedalonews.it)

Articolo scritto da mcgyver79 il 22 Set 2008 alle 1:07 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca, Enti e Istituzioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus