IL COMMISSARIO ALITALIA DIVENTA UN UFFICIO

FantozziAugusto Fantozzi ha annunciato di aver istituito l’Ufficio del Commissario Straordinario che lo affiancherà nell’amministrazione e gestione del gruppo Alitalia e della procedura. Una mossa che evidenzia l’enorme lavoro che, al di là degli annunci, resta da fare per sbrogliare l’intricata matassa di Alitalia. Tre i nodi principali: licenza di volo, tempi di subentro, contratti.
Fantozzi vorrebbe che la cordata guidata da Roberto Colaninno subentrasse il prima possibile, scaricandolo dei costi operativi di Alitalia ed evitando di gravare la procedura di altri costi. Per accontentarlo, CAI dovrebbe però avere una licenza di volo, nuova, di Air One o di una delle compagnie del gruppo Alitalia. Le due ultime ipotesi darebbero forse meno ostacoli tecnici, ma una richiede la fusione e l’altra mette a rischio la discontinuità imposta dalla Commissione Europea.
Un grosso nodo è rappresentato dai nuovi contratti di lavoro che l’acquirente designato CAI applicherà al personale - meno di due terzi di quello attuale - da assumere nella nuova compagnia. Per poter riempire le caselle dell’organigramma previste da EASA ed ENAC, CAI deve disporre in tempi brevi di personale qualificato. Il problema si intreccia così con il criterio da applicare ai piloti. CAI vorrebbe procedere per tipo di aereo, “scaricando” in pratica gli equipaggi della linea MD80, mentre i piloti chiedono un criterio di anzianità. Il primo caso eviterebbe a CAI i costi di transizione e addestramento del secondo, con il paradosso di privilegiare copiloti giovani sulle linee Airbus a scapito magari di colleghi anziani sull’MD80 ormai prossimi al comando.
All’interno dell’ufficio di coordinamento, Fantozzi ha affidato a Franco Paparella, già suo consigliere giuridico nel 1995 e oggi professore associato di diritto tributario all’università del Salento e commissario straordinario di Europol Guardie. Dei rapporti con le amministrazioni, le autorità di vigilanza e giurisdizionali e della “Corporate Governance e Affairs” si occuperà Antonio M. Leozappa, collega di studio di Paparella ed anch’egli docente a Lecce, dove insegna diritto commerciale. La segreteria tecnica è stata affidata a Paola Liberanome, le relazioni istituzionali a Giovanni Bartoloni e le relazioni con l’esterno a Maria Grazia Camerlengo.

(G. Alegi, dedalonews.it)

Articolo scritto da mcgyver79 il 8 Ott 2008 alle 1:47 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus