ALITALIA: OK ALLA FIDUCIA SUL DECRETO, PAX IN CALO E ROTTE TAGLIATE

Via libera dell’aula della Camera alla fiducia sul decreto Alitalia posta dal governo Berlusconi. La norma salva-manager è stata cancellata, resta, invece, la tassa d’imbarco per i passeggeri aumentata da 1 a 3 euro. Inoltre, il commissario straordinario di Alitalia potrà cedere singoli beni o contratti, non solamente rami d’azienda o l’intera società.
Intanto, fonti dell’esecutivo europeo, riportate da diverse agenzie di stampa, riferiscono che gli uffici del commissario UE ai trasporti, Antonio Tajani, non avrebbero riscontrato nel piano di privatizzazione elementi in contrasto con la normativa comunitaria. Sulla scia di quanto deciso per la privatizzazione della compagnia greca Olympic, a Bruxelles si sarebbe orientati a creare un ‘trustee’,nominato in accordo con le autorità italiane, che vigili sull’ operazione. Due i principi imposti dall’ UE: gli asset della compagnia dovranno essere venduti a prezzo di mercato e tra la vecchia e la nuova Alitalia ci dovrà essere effettiva discontinuità. Le stesse fonti, invece, sembrerebbero prospettare la bocciatura del prestito da 300 milioni di euro. Si tratterebbe di un aiuto di Stato, incompatibile con le regole sulla concorrenza, in quanto non sarebbero state rispettate le condizioni di mercato. I 300 milioni potrebbero, dunque, dover essere rimborsati.
Intanto, l’ AEA, l’associazione dei vettori europei , ha reso noto che Alitalia, a settembre, ha registrato un calo del traffico passeggeri del 28,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Ad agosto Alitalia ha registrato un calo del 21,4% rispetto al dato di 12 mesi prima. Nei primi nove mesi dell’anno la compagnia aerea italiana ha subito un calo di passeggeri del 19,1%.
Sul piano delle rotte, deciso un drastico taglio con l’abolizione nell’ orario invernale di almeno 12 destinazioni internazionali. Scompaiono, tra gli altri, i collegamenti da Roma-Fiumicino per Los Angeles, Vienna, Berlino, Lisbona, Zurigo, Malaga. Da Milano-Malpensa tagliati voli per Stoccarda, Praga, Belgrado, Bilbao. Sulle tratte nazionali cancellati i voli da Malpensa per Trieste e Catania e da Venezia a Napoli.
I tagli sono stati presi dal commissario per contenere i costi in attesa che si concretizzi la soluzione CAI. La Compagnia Aerea Italiana, intanto, conferma per il 28 l’ assemblea che dovrebbe dare il via libera all’ offerta vincolante.

(M. Landi, dedalonews.it)

MD80 AZ

(foto corporate.alitalia.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito Alitalia

Articolo scritto da mcgyver79 il 23 Ott 2008 alle 9:46 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus