AIRBUS CHIUDE BENE IL 2008 E SI PREPARA A UN ANNO DIFFICILE

Airbus logoIl numero uno di Airbus, Thomas Enders, prevede un anno “orribile” nel 2009 per le compagnie aeree a causa del taglio dei voli legato alla crisi economica. “Quest’anno rischia di essere ancora più orribile, per i clienti, rispetto al 2008 - afferma -, già negativo a causa dei prezzi del petrolio e della recessione iniziata nel secondo semestre”. Tuttavia Airbus fa sapere che nel 2008 le consegne sono salite del 7% a 483 unità, mentre gli ordini sono calati del 42%; le vendite hanno raggiunto un valore di 100 miliardi di dollari, per una quota di mercato del 54%. “L’A350Xwb, appena lanciEndersato, ha ottenuto 163 nuovi ordini fermi - aggiunge Enders -, portando il totale a 478 aeromobili da parte di 29 operatori, facendone l’aeromobile venduto più rapidamente nella storia dell’aviazione”. Inoltre, il gruppo aeronautico di Tolosa ha raccolto risultati sul fronte dei costi: il programma Power8 di Airbus ha superato i suoi obiettivi per il secondo anno consecutivo, consentendo un risparmi sui costi di circa 1,3 miliardi di euro; sono previsti risparmi per ulteriori 650 milioni entro il 2012. Nel 2008 Airbus ha inoltre portato a termine con successo la propria strategia relativa alle strutture per la realizzazione degli aeromobili. Il primo sito di Laupheim e l’unita’ produttiva di Filton sono state vendute a partner selezionati. “Tutti noi - dichiara Enders - sappiamo che il 2009 sarà un anno ricco di sfide, e in Airbus siamo pronti e fiduciosi”.
(www.ttgitalia.com)

APPROFONDIMENTI:

- sito Airbus

Articolo scritto da mcgyver79 il 16 Gen 2009 alle 10:48 am.
Categorie: Cronaca, Industria - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus