RYANAIR PENSA A ORDINE PER PIU’ DI 300 VELIVOLI

Ryanair avrebbe aperto con Boeing e Airbus una trattativa per l’acquisto di 300-400 aerei. Lo riferisce il quotidiano economico inglese Financial Times che ipotizza un tempo tra i 18 e i 24 mesi per la conclusione del mega ordine. Un acquisto che, se portato a termine, certamente andrà a beneficiare in termini concreti della contrazione della domanda di aerei commerciali e che potrebbe permettere a Ryanair di spuntare prezzi e condizioni di sicuro vantaggio una volta che il mercato ricomincerà a tirare.
L’ ordine da solo, di fatto, andrebbe a triplicare l’ attuale flotta della compagnia low cost che schiera circa 170 Boeing 737-800.Flotta alla quale sono da aggiungere il centinaio di velivoli in ordine ed una cinquantina opzionati. Nulla, ovviamente, si sa ancora sulle eventuali tempistiche delle consegne che avrebbero cadenze ultra decennali in un ordine che, si immagina, in parte andrebbe ad irrobustire la flotta di un vettore che nel 2008 ha segnato un incremento di passeggeri di ben il 18% rispetto all’ anno precedente e che ha gennaio ha segnato un 11% di incremento nei 12 mesi. Probabilmente, il nuovo flusso di consegne dovrebbe andare anche ad ottimizzare un turnover delle macchine, garantendo una flotta di velivoli nuovi ed efficienti, dai più bassi costi di gestione. Anche in questo l’eventuale acquisto Ryanair potrebbe beneficiale dall’ attuale stagione magra dell’ economia mondiale. Acquisire velivoli nuovi a condizioni favorevoli per immettere sul mercato velivoli di seconda mano, ma in buone condizioni di usura e verosimilmente molto appetiti da un mercato che riparte. Considerazioni, queste, che la dicono lunga sul valore strategico di questo eventuale mega ordine da parte della low cost che con efficienza e prezzi bassi sta dimostrando di voler prendere di petto l’ attuale stallo economico finanziario globale.

(Fonte: www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 7 Feb 2009 alle 3:03 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus