LAMENTELE DEI VETTORI MINORI VERSO ASSAERO

Nove soci scrivono ad Assaereo chiedendo pari dignità nell’associazione che riunisce le compagne aeree italiane. Air Italy, Blue Panorama, Eurofly, Italy Airlines, Livingston, Meridiana, Myair, Neos e Wind Jet hanno lamentato al presidente Fausto Cereti «l’assenza di una forte associazione di categoria che riesca a rappresentare e trasferire agli interlocutori istituzionali le esigenze del settore del trasporto aereo e di tutte le compagnie aeree italiane». In parole povere i piccoli si sentono poco o nulla rappresentati e minacciano di correre ai ripari. «Il peso maggiormente rappresentativo di pochi - scrivono i 9 vettori - precluderebbe l’intenzione di molte compagnie a voler far parte». Un’esplicita richiesta di cambiamento in termini di interessi rappresentati, governance e costi, per l’associazione di categoria che nel 2007 ha avuto un bilancio di oltre 800 mila euro. Una richiesta di cambiamento immediata, a partire dall’assemblea in programma per oggi, pena la diserzione dall’ associazione. Il nocciolo della questione è il peso relativo tra gli associati che non può essere risolto tutto a favore di un unico vettore, CAI, già nato dalla fusione dei due principali vettori italiani. Per questo le altre compagnie chiedono «una modalità di partecipazione associativa allargata che non consenta - si legge - la maggioranza dei voti in capo a un unico vettore».

(M.Landi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 14 Feb 2009 alle 3:23 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus