CALO DEI PASSEGGERI A FEBBRAIO PER LUFTHANSA

Con 4,7 milioni di passeggeri trasportati, Lufthansa vede un calo del 9% del suo traffico nel mese di febbraio (500mila passeggeri circa). Il gruppo, che include anche le compagnie controllate Swiss International Airlines, Lufthansa Italia e Germanwings, ha visto un load factor del 72,1%, contro il 74,4% di 12 mesi fa. In risposta a questo calo di domanda, Lufthansa ha tagliato la propria capacità del 9,4% negli States, del 4,9% in Europa e del 4,5% in Asia-Pacifico. Male anche il cargo, con un meno 25% rispetto allo stesso mese 2008. La compagnia nel 2008 ha registrato un utile netto di 599 milioni di euro, in calo del 64% rispetto all’anno precedente, e ha annunciato di prevedere una flessione dell’utile anche nel 2009.Il dato va però interpretato alla luce dei 585 milioni di euro in exceptional items che nel 2007 fecero registrare al vettore tedesco profitti record. L’utile operativo è sceso di appena l’1,7% a 1,35 miliardi di euro.
“La nostra flessibilità finanziaria e operativa ci consente di sfruttare opportunità anche in tempi di crisi - ha affermato Wolfgang Mayrhuber, presidente e ceo Lufthansa, commentando i risultati economici 2008 -. Resisteremo prestando attenzione ai costi, aumenteremo ancora di più l’efficienza e faremo passi in avanti nell’ampliamento del gruppo per assicurare un consolidamento a lungo termine sul mercato sia nostro che dei partner”. E, in funzione di un difficile 2009, la compagnia aerea tedesca adeguerà l’offerta in base alla reale domanda per mantenere redditività e continuare ad investire in aerei, prodotti e formazione del personale. “Il consiglio di amministrazione - ha aggiunto Mayrhuber - prevede per il 2009 un risultato positivo, ma inferiore rispetto all’anno precedente”.

(www.ttgitalia.com)

Articolo scritto da JT8D il 11 Mar 2009 alle 9:41 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus