IN GRAN BRETAGNA IL PRIMO SCANNER PER LIQUIDI

La Gran Bretagna lancia una sperimentazione che potrebbe cambiare le attuali restrizioni sul trasporto di liquidi nei bagagli a mano al vaglio dei check-in aeroportuali: debutterà questo mese, nello scalo di Newcastle, il primo scanner capace di identificare il contenuto delle bottiglie, discriminando tra sostanze innocue e potenziali esplosivi. L’apparecchio, che utilizza una tecnologia raggi X per tracciare lo spettro del liquido in esame, funziona per confezioni di qualsiasi materiale e sia per quelle già aperte, sia per quelle ancora sigillate. Verrà usato inizialmente per le bottiglie acquistate al duty free per poi estendersi alla zona dogana e, infine, se l’esperimento sarà giudicato positivo, alle postazioni di check-in. Il risvolto pratico per i passeggeri potrebbe essere la fine delle restrizioni che vietano il trasporto di confezioni di liquidi di capacità superiore ai 100 ml.

(www.ttgitalia.com)

Articolo scritto da JT8D il 1 Giu 2009 alle 11:21 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus