INCIDENTE AIRBUS A330 AIR FRANCE- AGGIORNAMENTI

Il generale della FAB Ramon Cardoso aveva annunciato ieri il recupero di alcuni rottami dell’Airbus precipitato, ma lo stesso ufficiale successivamente si è corretto dichiarando che uno dei frammenti si è rivelato essere di legno, materiale che non è presente sull’A330. Pure la scia di carburante parrebbe provenire da una nave e non dall’aereo, essendo di nafta. Intanto affermazioni ed ipotesi tutte da verificare si rincorrono sui media. Il Bureau d’Enquêtes et d’Analyses pure richiama alla calma sulle cronologie dell’incidente apparse sui giornali brasiliani ricordando che «attualmente circolano numerose informazioni più o meno esatte e tentativi di spiegare l’incidente», ma che «in queste circostanze conviene evitare tutte le interpretazioni frettolose o speculazioni fatte sulla base di informazioni lacunose e non controllate».
Sulla stessa linea si è espresso Bruno Franchi, presidente dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV), che valutando le difficoltà del recupero dei registratori di volo ha dichiarato che «se il recupero è nullo, si può ragionare solo per ipotesi e non per certezze» ma che «l’inchiesta è come un puzzle: finché non ci sono tutte le pedine in campo non é possibile fare alcuna considerazione».Proprio ieri l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo ha reso noto di aver designato un proprio investigatore in qualità di esperto nell’inchiesta tecnica condotta dal BEA sotto la direzione di Alain Bouillard, che già ha lavorato sul disastro del Concorde a Parigi il 25 luglio 2000.

Intanto Air France ha deciso di cambiare il nome del volo Rio de Janeiro-Parigi: sarà AF 445 anzichè 447. La denominazione del volo sulla tratta inversa resterà AF 444.

Sempre BEA, in un comunicato di oggi, rimarcando il fatto di evitare informazioni errate sulla base di dati frammentari e incompleti, dice che gli unici elementi stabiliti sono la presenza di importanti cellule convettive temporalesche, caratteristiche di quelle regioni, e l’incoerenza delle velocità misurate, in base a quanto riportato dai messaggi automatici inviati dal velivolo.

(Fonti: www.dedalonews.com, FAB, ANSV, BEA )

Articolo scritto da JT8D il 5 Giu 2009 alle 8:24 pm.
Categorie: Cronaca, Incidenti/Inconvenienti - Tags: , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus