AGGIORNAMENTI INCIDENTE YEMENIA IY626

Secondo fonti francesi, il bimbo tratto in salvo sarebbe invece più precisamente una ragazzina di 14 anni, e pare salvo anche il Comandante del velivolo. Anche in questo caso non ci sono particolari indicazioni certe sullo stato di salute, anche per via delle notizie frammentarie. Contestualmente continuano le ricerche in mare, cui partecipano diverse navi, tra cui una battente bandiera italiana. Le ricerche contiuano nella speranza di trovare ulteriori superstiti. Anche gli istituti meteorologici francesi, comunque, confermano la situazione meteo nella zona al momento della sciagura: non temporali, ma certamente forti venti nella zona aeroportuale e circostante. Tuttavia, secondo fonti locali, un testimone oculare della tragedia avrebbe affermato che il velivolo era in fiamme prima di impattare. Starà agli inquirenti fare luce sull’accaduto e verificare questa testimonianza.

Nel frattempo, poiché al velivolo in questione (ricordiamo, un Airbus 310 marche 70-ADJ) era stato negato il sorvolo della Francia in seguito a controlli tecnici di pochi anni fa proprio in territorio francese; si ipotizza la creazione di una Black List mondiale sul modello di quella UE.

Aggiornamento 19.00: E’ giunta una smentita secondo la quale non ci sarebbero due sopravvissuti, ma uno. Si tratterebbe di una giovane ragazza. Non è purtroppo confermato che i sopravvissuti siano due.

Aggiornamento ANSA, 1-7, 12.00: Una delle due scatole nere dell’Airbus A310 della compagnia Yemenia, precipitato nella notte fra lunedì e martedì al largo delle isole Comore, è stata localizzata e le operazioni per recuperarla cominceranno in giornata: lo ha annunciato il segretario di stato alla Cooperazione Alain Joyandet, presente sul luogo delle ricerche. “Il segnale della scatola nera è stato localizzato ieri alle 16:30 locali (14:30 in Francia) da una pattuglia aerea a 40 chilometri dalle coste di Grande Comore”, la più grande delle isole, ha precisato Joyandet. Una nave francese, la Rieuse, arriverà in giornata nella zona delle ricerche per cominciare le operazioni di recupero della scatola nera, ha aggiunto il segretario di stato. La Francia ha inviato due imbarcazioni della Marina nazionale e un aereo Transall dopo l’incidente dell’Airbus A310 della Yemenia, che trasportava francesi e comoriani residenti in Francia. Le operazioni di ricerca di eventuali superstiti sono riprese stamattina. Per il momento, soltanto un’adolescente di 14 anni é stata ritrovata viva e portata in salvo-.

Articolo scritto da Slowly il 30 Giu 2009 alle 4:43 pm.
Categorie: Cronaca, Incidenti/Inconvenienti - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus