INCIDENTE A310 YEMENIA: ULTIMI AGGIORNAMENTI

La fregata Maestrale è stata temporaneamente distaccata dalla missione Atalanta dell’Unione Europea per partecipare alle ricerche dell’aereo yemenita caduto ieri al largo delle isole Comore. Lo riferisce la Marina Militare.

E’ confermato che una ragazza di 14 anni è sopravvissuta all’incidente che ha visto coinvolto ieri un A310 di Yemenia, precipitato in mare a 15 km dalle coste delle isole Comore, pare, dopo un primo fallito tentativo di atterraggio. La ragazza, le cui condizioni non sembrerebbero destare preoccupazioni, è stata trovata che galleggiava in mezzo ai rottami e secondo alcune fonti abita a Marsiglia ed era in viaggio con la madre.
Da Parigi il ministro dei Trasporti Dominique Bussereau ha dichiarato che all’aereo, trovato in difetto sotto diversi aspetti nel 2007, era stato proibito di volare sulla Francia, mentre il suo omologo yemenita Khalid Ibrahim al-Wazir ha smentito che il velivolo avesse problemi. Nella zona le ricerche sono condotte con l’ausilio di due aerei ed una unità navale francese giunte dalle isole di Reunion e Mayotte.

Aggiornamento 2 Luglio 2009  - Yemenia con una nota dichiara che «dai primi dati raccolti, le avverse ed imprevedibili condizioni meteorologiche hanno avuto un ruolo fondamentale nella dinamica dell’incidente » occorso all’Airbus precipitato nelle acque delle Comore nella notte fra il 30 giugno ed il primo luglio. Il documento sottolinea che «a differenza di quanto riportato dalla maggioranza della stampa internazionale il presidente della compagnia aerea Yemenia-Yemen Airways, Cpt. A. Alkhadi, assicura che l’aeromobile A-310ADJ coinvolto nell’incidente non aveva alcun problema tecnico, come confermato anche dal superamento dei controlli effettuati dai tecnici della Yemenia sotto la supervisione dei tecnici della società Airbus, lo scorso maggio 2009». «All’immenso rammarico per la perdita di così tante vite - continua la nota - si aggiunge l’amarezza da parte della Yemenia-Yemen Airways nel ricevere così violenti ed ingiustificati attacchi riguardo la sicurezza della propria flotta che ha sempre mantenuto degli ottimi standard europei ed internazionali, permettendole di volare per oltre 40 anni senza registrare alcun incidente». Yemenia annuncia pure il proprio impegno per un «iniziale risarcimento» di 20.000 euro per ognuna delle vittime coinvolte ed offre un passaggio gratuito fino alle Comore ad un membro delle famiglie degli scomparsi

(Fonte: www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 1 Lug 2009 alle 7:53 pm.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus