INCIDENTI: AIRBUS STUDIA ALTERNATIVE AI CLASSICI REGISTRATORI

Recuperare i registratori dei dati di volo (FDR) e delle voci in cabina (CVR) dopo gli incidenti è sempre difficile. Un’alternativa potrebbe venire dalla trasmissione dei dati in tempo reale, in modo che la loro conservazione non dipenda dal ritrovamento fisico delle cosiddette “scatole nere”, ma oggi l’ampiezza di banda è insufficiente per trasmettere in tempo reale tutti i dati che vengono registrati dagli FDR e CVR. Per uscire da questo dilemma Airbus ha annunciato l’avvio di uno studio apposito, al quale inviterà partner industriali, centri di ricerca e autorità internazionali per la sicurezza del volo. «Studieremo le diverse soluzioni abbinandole alle esperienze da noi acquisite nella trasmissione dei dati in tempo reale sviluppata per monitorare i test di volo sui nostri aeromobili», dichiara nel comunicato il presidente e a.d. di Airbus Tom Enders. Lo studio approfondirà anche gli aspetti di protezione dei dati e di privacy e sarà condotto dal capo dell’ingegneria Patrick Gavin con il capo dei servizi al cliente Charles Champion.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 3 Lug 2009 alle 8:14 pm.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti, Industria - Tags: , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus