NOVITA’ NELLO SPAZIO AEREO: PIU’ VOLI SUL GARDA

Significativo aumento del numero di voli strumentali (IFR) e maggiori spazi di movimento per il volo a vista (VFR): sono queste le misure che l’Aeronautica Militare ha introdotto in risposta alle lamentele per i disagi creati dalla riorganizzazione degli spazi aerei nella zona di controllo di avvicinamento di Garda (CTR Garda - Control Region Garda). Lo annuncia oggi il sito internet della forza armata. Le misure sono state introdotte a partire dal 9 luglio attraverso una serie di Notam (avvisi ai naviganti) emessi in accordo con l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC). La riorganizzazione era scaturita dalla necessità di mantenere livelli di traffico compatibili con il numero di controllori disponibili e - quindi - con i livelli di sicurezza prescritti dalla normativa europea. I nuovi provvedimenti adottati, spiega la forza armata, sono frutto di un lavoro svolto dal Centro Informazioni Geotopografiche Aeronautiche (CIGA) in stretto coordinamento con l’Ufficio Generale Spazio Aereo e Meteorologia dell’Aeronautica Militare (SMA - USAM) e chiudono la prima fase di revisione del CTR Garda, alla quale dovrebbero seguire presto altri miglioramenti. Le limitazioni al traffico VFR - dichiara l’Aeronautica - colpiranno solo le aree «strettamente interessate dalle procedure strumentali di avvicinamento ai principali aeroporti ubicati all’interno dell’area - Verona Villafranca, Brescia Montichiari e Ghedi - mentre sarà ampliato in altre grazie all’innalzamento delle quote massime di attraversamento.»

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 17 Lug 2009 alle 8:07 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus