EUROFLY: PARTE LA RAZIONALIZZAZIONE DELLA FLOTTA

Nuovo aumento di capitale e intervento per la razionalizzazione della flotta, con una maggiore concentrazione sull’Egitto. Sono questi alcuni dei punti del nuovo piano industriale messo a punto da Eurofly all’indomani dei risultati semestrali che hanno spinto il vettore a rivedere le previsioni per l’anno in corso e accelerare sul fronte della revisione del network e della flotta in particolare. Il programma 2010-2015 prevede tra gli altri punti, una flotta operativa di lungo raggio composta da 3 A330 fino a maggio 2010 e successivamente da 2; una flotta di medio raggio composta da 9 aeromobili tra giugno e settembre e ridotta a 7 nella restante parte dell’anno; per i picchi stagionali sono previsti inserimenti di aeromobili aggiuntivi temporanei destinati ai collegamenti leisure domestici e internazionali; sul medio raggio viene rinforzata l’attività verso l’Egitto e razionalizzata quella tra Nord e Sud Italia. Sul fronte dei conti intanto il primo semestre si chiude con una perdita di 23,3 milioni, rispetto ad una perdita di 14,9 milioni del primo semestre 2008. Al 30 giugno 2009 la posizione finanziaria netta è positiva per 902mila euro (5,6 milioni a fine dicembre 2008); il patrimonio netto al 30 giugno 2009 è pari a 7,6 milioni (28,4 al 31 dicembre 2008). I risultati del periodo hanno comportato il raggiungimento di un livello di patrimonializzazione inferiore a quello previsto (perdita di oltre un terzo del capitale) con conseguente convocazione dell’assemblea degli azionisti per il 28 e 29 settembre per provvedere all’aumento di capitale.

(www.ttgitalia.com)

Articolo scritto da JT8D il 31 Ago 2009 alle 6:05 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus