AIR ITALY STUDIA INGRESSO IN BORSA NEL 2011 E ANNUNCIA NUOVE TRATTE

Vettore leader nei voli charter e quotazione in Borsa entro il 2011. Questi i due principali obiettivi per Air Italy annunciati stamane allo scalo di Verona dal presidente Giuseppe Gentile e dal direttore finanziario e commerciale Alessandro Notari.
“Stiamo lavorando per diventare il terzo gruppo italiano e portare la compagnia in Borsa nel 2011. La quotazione sul listino sarà un’operazione industriale che servirà come supporto alle nostre ambizioni di crescita. Ben diversa da altre iniziative del passato di stampo chiaramente finanziario”. Air Italy inizierà l’iter per l’ingresso a Piazza Affari all’inizio del 2010.

Air Italy rafforza la sua presenza sul mercato domestico con l’avvio, a partire dal 14 settembre, della terza tratta Roma-Verona. Il vettore ha presentato stamane, allo scalo di Verona, l’iniziativa ‘Flex Day’ per la rotta business diretta a Fiumicino. “Con questa operazione rafforziamo la nostra posizione sullo scalo veronese dove siamo ormai il secondo operatore - ha detto il presidente di Air Italy Giuseppe Gentile -. Grazie a Flex Day i nostri clienti potranno cambiare volo nel corso della giornata senza pagare penali o lunghe file alla biglietteria. Il servizio è gratuito ed attivo per tutte le prenotazioni Verona-Roma a/r senza bagaglio in stiva”. Intanto nel prossimo esercizio 2010 il vettore avvierà la sostituzione dei quattro Boeing 757 con B737 di nuova generazione (versione 700 e 800). Per il presidente dell’aeroporto di Verona Fabio Bortolazzi “Air Italy lavora con grande attenzione finanziaria e si muove con mezzi propri senza cercare sostegno da parte dei vari attori del comparto”. Un chiaro messaggio alle politiche di numerosi vettori low cost che avviano e mantegono i collegamenti con gli aiuti pubblici.

(www.ttgitalia.com)

Articolo scritto da JT8D il 8 Set 2009 alle 6:21 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus