L’ICAO PONE GLI OBIETTIVI PER L’ “AVIAZIONE VERDE”

ICAO ha concluso il suo meeting ad alto livello su aviazione e cambiamenti climatici, riaffermando il proprio ruolo centrale nella definizione delle politiche per l’ aviazione verde. Gli obbiettivi posti sono: miglioramento dell’ efficienza nel consumo di carburanti del 2% all’ anno fino 2020 e da quell’ anno miglioramento dell’ efficienza annua con un rateo del 2% fino al 2050. Obbiettivi leggermente diversi da quelli che in un documento hanno recentemente fissato IATA, Airports Council International, Civil Air Navigation Services Organization e l’International Coordinating Council of Aerospace Industries Associations. La principale differenza è nell’obbiettivo del 2% annuo di miglioramento fino al 2020 posto dall’ ICAO contro l’ 1,5% ipotizzato dagli operatori. «La proposta è vicina a quello che volevamo» ha commentato il numero uno della IATA Giovanni Bisignani, specificando che quello 0,5% in più proposto dall’ ICAO deve essere il contributo dei governi nel miglioramento della gestione del traffico e delle rotte e nel sostegno dello sviluppo del biofuel. Dopo il 2020 l’ ICAO non ha immaginato la crescita neutra con la riduzione nel 2050 del 50% delle emissioni rispetto al 2005 come proposto dagli operatori, preferendo un tasso di miglioramento costante del 2% annuo. «Suona ironico che l’ industria ponga obbiettivi più ambiziosi di quanto gli enti regolatori sono pronti a richiedere» ha commentato Bisignani.
Sulla questione delle quote di emissione l’ ICAO non ha preso posizione, limitandosi ad un accordo generico su un ruolo dell’organizzazione ONU nella definizione di « una cornice globale di misure economiche». Una posizione di rivendicazione che però non boccia esplicitamente le soluzioni regionali, come quella portata avanti dall’ Unione Europea, che, invece, gli operatori criticano. In ogni caso l’ ICAO ha lasciato la porta aperta per la prossima assemblea generale del 2010 nella quale si potrà discutere di «crescita senza ulteriori incrementi delle emissioni e di ulteriori riduzioni delle emissioni».

(M. Landi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 12 Ott 2009 alle 6:17 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus