TRIMESTRALE IN CRESCITA E PREVISIONI CONFERMATE PER FINMECCANICA

Trainati dalla controllata americana DRS Technologies, nei primi nove mesi i ricavi di Finmeccanica sono cresciuti a 12.640 milioni di euro (+30% rispetto ai primi nove mesi del 2009) e gli ordini a 13.656 mln (+ 18%). È quanto mostra la trimestrale approvata dal cda, che nonostante il momento difficile conferma gli obbiettivi per il 2009. Il portafoglio ordini si attesta ora a 43.496 milioni di euro, con una crescita di 559 mln rispetto a fine 2008 ed una copertura di due anni e mezzo di produzione. L’utile netto è di 364 mln, in calo di 22 mln rispetto a un anno fa quando però pesavano 54 mln di operazioni straordinarie. L’occupazione, in lieve crescita a 73.983 persone, è per circa il 59% in Italia e per il 41% nel resto del mondo.In nove mesi DRS ha apportato ordini per 2.623 mln e un risultato netto di 86 mln su 2.119 mln di ricavi. Il contributo - spiega Finmeccanica - è pari al 91% della crescita dei ricavi e al 76% della crescita degli ordini dell’intero comparto elettronica per la difesa del gruppo.
Nel campo degli elicotteri i volumi di produzione sono cresciuti del 17% sul 2008, soprattutto grazie agli AW139 e AW101.
Per l’area aeronautica, il portafoglio ordini cresce di 352 mln toccando quota 8.633 mln. Di questi il 52% è dovuto all’Eurofighter, il 14% al Boeing 787, il 6% al C-27J e il 5% alle versioni speciali dell’ATR.
Il settore spazio ha visto gli ordini crescere di 124 mln, soprattutto grazie ai servizi satellitari. Il portafoglio ordini, nel quale la manifattura pesa il 63% ed i servizi per il 37%, ammonta oggi a 1.483 mln ma nonostante la crescita di 100 mln - avverte Finmeccanica - copre solo l’83% circa della produzione dell’ultimo trimestre.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 7 Nov 2009 alle 12:19 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus