EADS: I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE

La debolezza del dollaro, la crisi mondiale e le difficoltà di programmi-simbolo quali gli Airbus A400M e A380 hanno pesato sui conti di EADS più dei risparmi generati dal programma Power8 e dalla crescita dei volumi. Il risultato del terzo trimestre - annuncia il gruppo europeo - è in rosso per 87 milioni di euro su un fatturato di 9.528 mln. I primi nove mesi si sono chiusi con un risultato netto positivo per 291 mln su un fatturato di 29,7 mld, in calo rispetto ai 1.082 mln su un fatturato di 29,4 mld. Gli ordini acquisiti nei nove mesi sono scesi da 88,7 a 24,6 mld (-72%) e il portafoglio è sceso da 400,2 mld a fine 2008 agli attuali 378 mld, in parte per l’impatto di rivalutazioni negative per 14 mld legate al cambio euro-dollaro. L’incognita maggiore resta l’A400M: EADS dice esplicitamente di voler «ridurre le ulteriori potenziali perdite» ma ammette che «le piene conseguenze economiche dei ritardi saranno note solo al termine dei negoziati» in corso con i clienti.EADS si dice cautamente ottimista sul miglioramento delle condizioni economiche e di mercato nei prossimi mesi, in particolare riguardo gli ordini lordi e le consegne di Airbus, che dovrebbero chiudere rispettivamente a quota 300 e 490. Ma il gruppo dice anche di non poter quantificare i potenziali oneri straordinari dei programmi A400M e A380 nel quarto trimestre dell’anno, tanto da rinunciare a fare previsioni sugli utili lordi dell’anno. Sul trasporto militare sono ancora in corso le trattative con i paesi clienti, mentre l’A380 sta progredendo «più lentamente del previsto». La produzione resta instabile e i clienti hanno chiesto di rinviare alcune consegne, un paio delle quali potrebbero slittare al 2010.
Sul versante positivo i nove mesi di EADS registrano la crescita di Eurocopter (+9% in termini di fatturato, nonostante un piccolo calo nelle consegne) e il miglioramento di Astrium (+17%). Complessivamente buona la situazione di ATR, con 33 ordini netti contro gli 8 di un anno fa, nonostante le difficoltà nel finanziare le vendite. Le consegne sono state 30, in calo di sette rispetto a un anno fa.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 19 Nov 2009 alle 9:36 pm.
Categorie: Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus