Archivio del Dic 2009

COMUNICATO ENAC SU CONDIZIONI METEO E EMERGENZA NEVE

Tempo di lettura: 1 minuto

In riferimento alle cattive condizioni meteo, che stanno causando forti disagi al trasporto aereo nel nostro paese ed in Europa, Enac ha rilasciato questo comunicato: “Con riferimento alle cattive condizioni meteo che dagli ultimi giorni stanno interessando l’Europa e che hanno determinato disservizi nei trasporti anche nel nostro Paese, l’ENAC rende noto che è stato e continua ad essere costante il presidio delle proprie Direzioni Aeroportuali negli scali interessati dalle abbondanti precipitazioni nevose.
Ad ora gli aeroporti del nord del Paese sono tutti aperti al traffico anche se si prevede un peggioramento delle condizioni meteo nel pomeriggio che potrebbe causare nuove limitazioni nel traffico aereo sia in partenza che in arrivo.
Ritardi e cancellazioni di voli negli scali italiani sono determinati anche dalla chiusura di molti aeroporti del nord Europa.
In tutti gli scali interessati, comunque, sia durante lo scorso fine settimana che nella giornata di oggi e fino al miglioramento meteo, sono attivi ed operativi i comitati aeroportuali per la gestione e l’applicazione dei relativi piani di emergenza neve.
Il presidio dell’Ente è volto, inoltre, a verificare modalità e tempi degli adempimenti previsti nei piani antineve che prevedono, tra l’altro, lo sgombero delle piste e lo sghiacciamento degli aeromobili e alla vigilanza sugli scali finalizzata a limitare le ripercussioni sull’operatività del settore e i disagi ai passeggeri.”.

(Ufficio Stampa ENAC)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , ,

INCIDENTE A330 AIR FRANCE: BEA RILASCIA NUOVO INTERIM REPORT

Tempo di lettura: 1 minuto

Il BEA (Bureau d’Enquêtes et d’Analyses pour la Sécurité de l’Aviation civile) francese ha rilasciato questo pomeriggio un nuovo interim report relativo all’incidente che ha colpito l’Airbus A330-200 di Air France F-GZCP, il primo Giugno scorso.

Il nuovo report vuole fare il punto sulle indagini allo stato attuale: mostra in particolare il notevole lavoro svolto sulle parti recuperate, un’ulteriore analisi dei messaggi ACARS inviati dal velivolo e illustra come si svolgeranno le future operazioni di ricerca. Inoltre vengono analizzati i casi precedenti in cui si sono verificate anomalie o perdita dell’indicazione della velocità.

Per ora è ancora impossibile stabilire con certezza le cause di questo incidente: il lavoro da svolgere nei prossimi mesi sarà molto e decisamente impegnativo. Ricordiamo che i registratori di volo dell’A330 non sono stati ancora ritrovati, come molte parti del velivolo.

Il report è scaricabile dal sito di BEA, a questo link .

(BEA – Bureau d’Enquêtes et d’Analyses)

Categoria: Incidenti/Inconvenienti - Tags: , , , ,