SARA’ PRESTO CIVILE L’AEROPORTO DI RIMINI

Si è svolto un tavolo tecnico per la trasformazione dell’ aeroporto di Rimini da militare a civile. Il colonnello Concetto Puglisi, delegato del ministero della Difesa ha specificato che le «procedure comporteranno nei prossimi mesi una concreta definizione della separazione patrimoniale dell’aeroporto. Si tratta comunque di procedure che in nessun modo intaccheranno la sicurezza dell’aeroporto stesso».
«Abbiamo finalmente - ha spiegato Massimo Masini, presidente di Aeradria, la società di gestione dello scalo - la famosa piantina definitiva delle aree dove stiamo noi e dove sta l’esercito, che ci serve da presentare al ministero dei Trasporti per ottenere, credo nel giro di poche settimane, la concessione come società Aeradria per trent’anni».
Per le infrastrutture ENAC ha già messo a disposizione 4milioni e mezzo di euro che potrebbero diventare sei con i residui di bilancio del 2009. «Sono previsti - aggiunge Masini - lavori sulla pista per fare un passaggio ulteriore di categoria e poter volare anche con la nebbia, il completamento dei lavori dell’aerostazione, la valorizzazione delle aree sulla statale, la possibilità di fare altri hangar per i voli privati, che sono in sintonia con la realtà di Rimini e soprattutto, grazie anche al rapporto con la Repubblica di San Marino, che ha stilato di recente un accordo con il governo italiano, la possibilità di avere tutta la zona doganale sammarinese dedicata al traffico merci».

(M. Landi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 16 Dic 2009 alle 7:15 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus