ENAC: LINGUA INGLESE PER PILOTI E CONTROLLORI DI VOLO

ENAC informa che partirà domani il workshop di tre giorni organizzato assieme all’ICAO sul Language Proficiecy Requirement, ovvero i requisiti di conoscenza linguistica che devono avere piloti e controllori di volo per fronteggiare situazioni che esulino dalle normali attività di volo. I lavori, che avranno luogo a Roma presso la Casa dell’Aviatore dell’Aeronautica Militare, saranno aperti dal direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta e da Karsten Theil, direttore dell’European and North Atlantic (EUR/NAT) Office dell’ICAO a Parigi, con la partecipazione di rappresentanti di 33 nazioni. «Tutti quei Paesi, tra cui l’Italia, che avevano notificato la piena implementazione del nuovo quadro regolamentare entro il 5 marzo del 2008 - ricorda una nota dell’ente - dovranno, entro il 5 marzo del 2011, aver ultimato l’adozione dei requisiti stabiliti dall’ICAO secondo una scala di conoscenza linguistica per gli operatori interessati che va dal livello 1 (pre-elementary) al livello 6 (expert). Si rileva che, comunque, il livello minimo di Proficiency, definito “operational”, che consente di utilizzare la lingua nelle comunicazioni aeronautiche è il livello 4».

(P. Varriale - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 3 Mar 2010 alle 6:59 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus