ENAC SULL’EQUIPOLLENZA DEI DOCUMENTI DI IDENTITA’

Tempo di lettura: 1 minuto

FR“Con riferimento all’accordo del 7 gennaio 2010 in ambito Cisa – Comitato interministeriale per la sicurezza del trasporto aereo e degli aeroporti – nel quale Ryanair aveva accettato di riconoscere per i propri passeggeri anche le tessere modello AT/BT (tessere ministeriali) rilasciate dalla Pubblica Amministrazione, tra i documenti di riconoscimento individuati dalla normativa italiana, l’Enac (Ente nazionale aviazione civile) a seguito di articoli di stampa che, riportando presunte dichiarazioni dell’amministratore delegato della compagnia, evidenziavano possibili incongruenze in merito a quanto concordato, ha avviato una verifica sul rispetto degli accordi raggiunti.

Dalla verifica è risultato, ed è stato confermato dallo stesso vettore attraverso una lettera ufficiale, che Ryanair ha dato piena attuazione agli accordi presi nella riunione del 7 gennaio scorso e, pertanto, accetta come documento di identità anche le tessere ministeriali. Sono inoltre in corso ulteriori approfondimenti per i restanti documenti come, ad esempio, le patenti di guida.

Il presidente Vito Riggio evidenzia: ‘Con la lettera che abbiamo ricevuto da Ryanair vengono smentite le dichiarazioni avventate del suo amministratore delegato, nei confronti del quale, comunque, mantengo le azioni legali in atto'”.

(Avionews)

Articolo scritto da mcgyver79 il 3 Mar 2010 alle 3:54 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Enti e Istituzioni, Opinioni - Tags: , , ,




I commenti sono chiusi.