CENERI VULCANICHE: IBAR E ASSAEREO CHIEDONO COLLABORAZIONE ISTITUZIONI

Di fronte alla ripresa delle eruzioni in Islanda, IBAR e Assaereo hanno chiesto al ministro dei Trasporti un incontro per valutare insieme come attenuare l’impatto di future eruzioni vulcaniche sui vettori e sui viaggiatori. Le due associazioni che rappresentano le compagnie aeree straniere e italiane propongono una vasta collaborazione tra ICAO, IATA e industrie aeronautiche per meglio definire i criteri per l’interruzione e la ripresa dei voli, con l’avvallo di studi empirici, una collaborazione Unione Europea, AEA e associazioni dei consumatori per rimodulare i diritti e i doveri dei vettori e dei loro clienti nel caso di sospensione prolungata dei voli per forza maggiore («è inaccettabile che i vettori debbano coprire tutte le spese di vitto e di alloggio per i loro clienti per periodi indeterminati nel caso di forza maggiore», scrivono le compagnie) ed una terza collaborazione tra ministero dei Trasporti, ENAC, Assaeroporti, Ferrovie dello Stato, IBAR e Assaereo per attenuare l’impatto del blocco dei voli sui passeggeri. Secondo le compagnie aeree, durante i giorni di blocco Trenitalia dovrebbe potenziare il call centre, aprire sportelli temporanei negli aeroporti e sospendere l’obbligo di prenotazione.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 7 Mag 2010 alle 6:27 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus