RYANAIR ANNUNCIA RICORSO CONTRO MULTA ENAC

Nessuna sanzione è stata notificata da ENAC a Ryanair, che intende comunque ricorrere. È quanto ha detto oggi la low cost irlandese, alla quale ENAC ha annunciato sabato di aver comminato una maxi-multa di tre milioni di euro per per 178 presunte violazioni del regolamento europeo 261/2004 durante la crisi vulcanica di aprile. La compagnia, che definisce le sanzioni «illegittime e contro la normativa», lamenta di non essere stata sentita prima dell’emissione della multa e un comportamento persecutorio di ENAC.
«Nel momento in cui tutte le compagnie aeree in Europa stavano cancellando migliaia di voli e lasciando a terra milioni di passeggeri è strano che ENAC possa investigare e poi imporre una multa di 3 milioni di euro solo a Ryanair, e a nessun altra compagnia,» ha detto Stephen McNamara di Ryanair. «Questo appare essere come l’ultimo di una lunga serie di pregiudizi, regole anti Ryanair di ENAC, un’organizzazione che ripetutamente ha mostrato i suoi pregiudizi e la sua mancanza di imparzialità in casi connessi a Ryanair.»Nel comunicato Ryanair sostiene di aver informato tutti i propri passeggeri in Italia della normativa europea sia tramite il personale di terra Ryanair che il proprio sito internet, di aver alloggiato «molti passeggeri» a proprie spese negli alberghi e di aver «consigliato» gli altri di «presentare a Ryanair domanda per ottenere il rimborso delle spese per la sistemazione alberghiera.» Secondo Ryanair altrettanto avrebbero fatto le altre compagnie aeree.
Nel comunicato Ryanair rende noto che mercoledì scorso una non meglio specificata «corte italiana» o «corte del Lazio» avrebbe emesso « ingiunzioni garantite contro l’ENAC» per consentire agli aerei Ryanair basati a Ciampino di atterrarvi anche in tarda serata senza dover dirottare su Fiumicino.»

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 18 Mag 2010 alle 8:07 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus