PARTE LO SCIOPERO DEI DIPENDENTI BRITISH: RISCHIO CAOS

Il personale di volo della British Airways ha cominciato il primo degli scioperi di cinque giorni ciascuno, per protestare contro i licenziamenti e il peggioramento delle condizioni salariali e lavorative. Il sindacato Unite, il più rappresentativo della categoria, chiede anche che l’azienda sospenda le sanzioni contro coloro che parteciparono agli scioperi a marzo, ai quali Ba ha cancellato il diritto ai voli annuali gratuiti. In uno scambio di accuse reciproche, è fallito a tarda notte l’ultimo tentativo di accordo e adesso è rischio di caos nei voli. Domenica notte, uno dei segretari generali di Unite, Tom Woodley, ha offerto all’azienda di sospendere lo sciopero in cambio di restituire a coloro che scioperarono a marzo i vantaggi in materia di voli. L’azienda ha risposto con un comunicato, accusando il sindacato di non aver accettato l’invito a sedersi nuovamente al tavolo del negoziato e tentare invece una trattativa attraverso la stampa.

(www.ttgitalia.com)

del.icio.us Digg Newsgator Newsvine Segnalo Technorati

Articolo inviato il 24 Mag 2010 alle 6:06 pm.
Categorie: Compagnie Aeree, Scioperi e Sindacale - Tags: , , ,

I commenti sono chiusi.