FLY TORINO: “A CASELLE TROPPO POCHI I PASSEGGERI CHARTER”

Flytorino

Tutti i t.o. che operano su Torino Caselle sono d’accordo: la città movimenta percentuali ancora troppo basse di passeggeri charter in confronto agli altri scali nazionali, da Bergamo a Bologna passando per Verona e Milano Malpensa. Un’opinione condivisa, tra gli altri, anche da Settemari, che opera da Caselle in collaborazione con Air Italy, intervenuto insieme ad altri t.o. alla serata FlyTorino, dedicata ai charter in partenza dal capoluogo piemontese. Lo stesso discorso vale per le destinazioni servite, sottodimensionate per numero rispetto al bacino d’utenza. Settemari, proprio per l’estate, ha riconfermato insieme ad Air Italy l’impegno su Caselle, mettendo a disposizione oltre 10mila posti, con partenze nei weekend verso isole Baleari, Egitto, Grecia. Tra i punti di debolezza resta ancora il fatto che a Torino non sono presenti basi di compagnie dedicate ai charter, con l’eccezione di Air Italy, e che il Pertini sconta la presenza di Malpensa.

(ttgitalia.com)

APPROFONDIMENTI:

- sito Associazione Fly Torino

Articolo scritto da mcgyver79 il 1 Giu 2010 alle 1:55 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni, Opinioni - Tags: , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus