FIRMATO IL SECONDO ATTO DELL’OPEN SKY TRA STATI UNITI E UE

Tra Stati Uniti e Unione europea è stata firmata la seconda fase dell’Open sky. A due anni dalla prima firma il secondo accordo impegna le parti ad ”eliminare le barriere d’accesso ai rispettivi mercati” permettendo collegamenti più rapidi e meno inquinanti, senza più vincoli sugli scali  dei due mercati. L’intesa ‘’si applicherà al 60% dei voli transoceanici, che così inquineranno meno, saranno più corti e meno cari” ha commentato soddisfatto il ministro per i Lavori pubblici della Spagna, José  Blanco, Paese che detiene la presidenza di turno dell’Ue. Il rovescio della medaglia lo rende noto un diplomatico europeo che vuol rimanere anonimo: ”Sarebbe stato opportuno fare di più e meglio - rivela -; almeno siamo riusciti ad evitare l’annullamento dell’accordo del 2008”.  In effetti sulla libertà di investimento nelle compagnie aree sulle due sponde ancora non si è deciso nulla, rimanendo così in vigore gli ostacoli all’entrata nel capitale di vettore Usa da parte di compagnie europee.

(www.ttgitalia.com)

Articolo scritto da JT8D il 25 Giu 2010 alle 6:12 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus