ENAC: DAL 18 OTTOBRE A PALERMO IL NUOVO ILS MOBILE

ENAC informa con una nota che, in merito alla riunione di ieri del presidente Vito Riggio con i vertici di ENAV e GESAP, la società di gestione dello scalo “Falcone e Borsellino”, «il 18 ottobre è prevista l’entrata in funzione di un nuovo ILS mobile sulla pista 25 dell’Aeroporto di Palermo che garantisce la stessa operatività dell’ILS definitivo», sottolineando che «ENAV comunica di avere già avviato la procedura di acquisizione del sistema ILS definitivo che andrà a sostituire quello danneggiato il 24 settembre scorso, la cui entrata in funzione è prevista per fine anno».

«Nel corso della medesima riunione - riferisce la nota - il Direttore ENAC dell’Aeroporto di Palermo, Rosalba Castiglia, ha comunicato di avere avviato la verifica della corretta attuazione del Piano di Emergenza Aeroportuale, il cui approfondito rapporto finale verrà consegnato in tempi brevissimi al Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti, Giuseppe Daniele Carrabba e al Direttore Centrale Coordinamento Attività Aeronautiche, Fabio Nicolai».
«Il Presidente Riggio - prosegue il comunicato - nel corso della riunione, ha voluto affrontare anche la questione del radar meteo che dal 2004 si attende che venga installato presso il Comune di Isola delle Femmine, utile per la sperimentazione sull’Aeroporto di Palermo del sistema di rilevazione del wind shear, in modo da implementare ulteriormente la già adeguata dotazione meteo dello Scalo.
Preso atto che il TAR Sicilia, già il 6 novembre 2009, con propria ordinanza si è pronunciato negativamente sul ricorso del Comune di Isola, rigettando la richiesta di sospensiva, affermando fra l’altro che “il radar TDWR rappresenta la componente fondamentale del sistema integrato per la rilevazione del wind shear sull’Aeroporto di Palermo Punta Raisi, in quanto è l’unico sistema in grado di rilevare, nello spazio aereo non coperto dagli altri dispositivi, la presenza di altri fenomeni di wind shear”, non riconoscendo al ricorrente il fumus boni iuris. Ed inoltre motivando che “dalla documentazione in atto non emerge, allo stato, l’esistenza di un effettivo pericolo per la salute dovuta all’installazione del radar, mentre risulta notorio il pericolo per la sicurezza dei voli da fenomeni di wind shear”, il Presidente Riggio ha chiesto un parere urgente all’Istituto Superiore della Sanità, avuto anche riguardo ai numerosi rassicuranti pareri già acquisiti.
In tal senso, una volta acquisito il richiesto parere, il Presidente Riggio comunicherà al Presidente della Regione Siciliana l’avvio dei lavori di installazione dell’apparato già acquisito da parte dell’ENAV, sul sito della Marina Militare individuato come area ideale per tale sistema».

(P. Varriale - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 1 Ott 2010 alle 6:03 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus