TARIFFE AEROPORTI, LONDRA E LIVERPOOL I PIU’ SALATI

Le piste piu’ salate sono quelle inglesi: Liverpool e Heathrow in testa intorno ai 5 mila euro di costo. A Francoforte e al parigino De Gaulle per un singolo movimento, (cioe’ atterrare, sostare e poi decollare nuovamente), si sborsa meno, 4.402 euro il primo, 3.963 il secondo. Per trovare gli aeroporti italiani nella classifica stilata da Assaereo su 27 scali, bisogna arrivare a meta’ colonna, al 14 posto c’e’ Malpensa, un gradino sotto Linate mentre Fiumicino si colloca al 19/mo posto. ‘Dal confronto appare evidente che, diversamente da quanto sostenuto da alcuni gestori aeroportuali, le tariffe italiane non sono del 40-50% inferiori alla media europea”, afferma l’associazione di Confindustria dei vettori aerei che ha conteggiato i costi medi di un movimento completo per un aereo di 79 tons con 160 passeggeri (Airbus 320 o Boeing 737). Non e’ vero che negli aeroporti italiani i servizi sono meno costosi per gli operatori, sostiene Assaereo, contestando la necessita’ di innalzare i pedaggi praticati dagli scali nazionali, in quanto ritenuti sotto la media Ue. ”Le tariffe si posizionano sostanzialmente nella media degli scali europei” afferma. Non solo, il confronto tariffario deve considerare i livelli di servizio resi, e ”negli aeroporti italiani sono di gran lunga inferiori agli standard europei”.

(www.borsaitaliana.it)

Articolo scritto da JT8D il 26 Ott 2010 alle 5:59 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus