AIRBUS: NEL 2010 CONSEGNATI 510 AEREI, DI CUI 18 A380

Airbus ha chiuso il 2010 con 510 aerei consegnati e 574 ordini al netto delle cancellazioni, con un vantaggio rispettivamente di 48 e 64 aerei su Boeing. È il nuovo record del costruttore europeo, che al nono anno consecutivo di aumento del ritmo produttivo supera per la prima volta quota 500, dodici aerei in più rispetto al 2009. «Il 2010 è stato un buon hanno, migliore rispetto alle previsioni fatte dodici mesi fa. La ripresa del mercato e l’ottimizzazione delle performance dei programmi sono state particolarmente incoraggianti», dichiara Tom Enders, presidente e a.d. di Airbus, che per il 2011 prevede un ulteriore aumento nelle consegne e un numero superiore di ordini.
A fare la differenza nel consuntivo è soprattutto la famiglia A320,che ha toccato i 401 esemplari consegnati, 35 più del concorrente americano. Sostanziale pareggio sul lungo raggio, dove i bimotori A330 e i quadrimotori A340 totalizzano 91 esemplari contro gli 86 complessivi del bimotore grande 777 e di quello medio 767. Airbus stravince nel settore dei “jumbo”, con la consegna di 18 A380 a fronte di zero 747. Airbus Military ha consegnato venti biturboelica CN235 e CN295, quattro in più del 2009, con ordini per altri 21.
Il costruttore europeo parla di un valore di listino di 74 miliardi di dollari per gli ordini netti, pari al 52% del mercato mondiale per gli aerei con più di 100 posti, ma gli sconti praticati da tutti rendono il dato di listino poco utile. A conferma di una politica commerciale più aggressiva ed aperta ai rischi, Airbus registra però anche 70 cancellazioni contro le 44 di Boeing, queste ultime legate soprattutto al ritardo del 767. Ciò detto, il portafoglio Airbus resta comunque di 3.552 aeromobili, equivalenti a sei anni di produzione a piano regime, e di poco superiori ai 3.443 di Boeing. Il portafoglio ordini per Airbus Military è di 247.
Airbus annuncia inoltre che il programma di ristrutturazione Power8 ha superato i propri obiettivi sia di margine lordo che di risparmio sui costi. La società ha assunto 2.200 nuovi dipendenti, salendo a 52.500 dipendenti con previsione di assumerne altre 3.000 persone in particolare per la produzione degli aerei a corridoio singolo e per il lungo raggio, più lo sviluppo e all’industrializzazione dell’A400M, A350 XWB e dell’A320neo.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 18 Gen 2011 alle 7:07 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus