SUPERJET 100 CERTIFICATO DALLE AUTORITA’ RUSSE

Il Comitato Interstatale per l’Aviazione (IAC-AR) ha consegnato ufficialmente a Sukhoi il certificato di tipo del bireattore regionale Superjet 100, spianando la strada all’entrata in servizio con i clienti dell’area russa e alla certificazione europea EASA. La campagna di certificazione - spiega l’industria in un comunicato - è stata effettuata con quattro prototipi per le prove di volo (1087 voli per 2.594 ore) e due prototipi per le prove statica e di fatica (circa 200 prove specifiche), nonché atterraggi in 20 aeroporti russi ed europei. Nel corso delle prove gli aerei hanno dimostrato la piena rispondenza agli standard regolamentati dalle norme ICAO CAEP 6 su rumorosità ed emissioni.
La cerimonia - che ha formalizzato la decisione resa nota nei giorni scorsi - si è svolta a Mosca alla presenza del ministro dell’Industria russo Victor Khristenko e dei rappresentanti del programma. L’industria italiana, che detiene una quota del 25% nella società Sukhoi Civil Aircraft e del 51% in Superjet International, incaricata della commercializzazione sui mercati occidentali, era rappresentata dall’ing. Carmelo Cosentino, da poco presidente di SJI, dall’ing. Carlo Logli, d.g., e da Giuseppe Giordo, a.d. di Alenia Aeronautica.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 4 Feb 2011 alle 7:03 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus