ENAV: NEL 2010 RIDOTTI CONSUMO E INQUINAMENTO CON ROTTE DIRETTE

Nel 2010 il Flight Efficiency Plan (FEP) per creare rotte più dirette ha permesso di “tagliare” 2.560.500 di km di volo, per un risparmio stimato di 41,256 tonnellate di CO2. Lo annuncia ENAV, la società nazionale per l’assistenza al volo, che stima di aver fatto risparmiare 13,100 t di carburante già nel 2009. Per il triennio 2008/2010 il risultato complessivo è stato quindi di 55,501 t di carburante non consumati, 8.700.000 Km percorsi in meno e 175,000 t di CO2 ridotti. In termini economici ENAV stima il risparmio in 27 milioni di euro. Ogni volo svolto a quota più alta - aggiunge ENAV - fa risparmiare 27 kg di combustibile e 85 kg di CO2 per ogni volo sulla rotta Roma-Milano-Roma. Il piano si sviluppa su cinque linee di azione (progettazione dello spazio aereo, per traiettorie più dirette, con conseguente risparmio di carburante; spazio aereo e disponibilità del network, per rotte a quote maggiori, dove l’aria è più rarefatta; progettazione ed utilizzazione delle aree terminali per planare verso l’atterraggio per diversi chilometri utilizzando i motori al minimo; operazioni aeroportuali per ottimizzare le sequenze di partenza ed i tempi di rullaggio; formazione e l’addestramento dei controllori di volo alle procedure ed ai nuovi parametri del FEP.

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 18 Apr 2011 alle 5:54 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus