EASA CERTIFICA ATR 72-600

La European Aviation Safety Agency (Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, EASA) ha certificato l’ATR 72-600, la versione più recente della famiglia di biturboelica regionali italo-francesi. ATR prevede di consegnare il primo ATR 72-600 quest’estate a Royal Air Maroc, il cliente di lancio che ne ha ordinati quattro esemplari più due ATR 42-600, più piccoli, la cui certificazione è prevista per fine anno.
Il programma 600 è stato lanciato nell’ottobre 2007 e le prove di volo della versione 600 sono iniziate nell’estate del 2009. Sinora ha raccolto 126 ordini. La campagna di prove volo è stata effettuata principalmente a Tolosa, con prove dell’autopilota, specialmente in condizioni di forte ventosità, a Tarbes e Agen. Le prove di atterraggio con pendenza sino a 6,65° sono state svolte a Lugano, mentre a Parigi-Charles de Gaulle ATR sono stati verificati i sistemi di gestione della navigazione (radio, SMS, GPS, RNP) nelle condizioni di traffico tipiche dei grandi aeroporti.
L’a.d. Filippo Bagnato si è detto «molto orgoglioso del fatto che l’ATR 72-600 sta per entrare in servizio permettendo così alle aerolinee di scoprire i suoi molti vantaggi. L’evoluzione dei nuovi ATR serie-600 si basa sul nostro impegno a continuare a sviluppare la nostra linea di aerei per meglio soddisfare le esigenze delle compagnie aeree regionali, in termini di costi operativi nonché di aeronavigabilità e comfort per i passeggeri. L’ATR -600, oggi l’aereo regionale più avanzato sul mercato, presenta nuova avionica, sviluppata in collaborazione con Thales, il che rende la gestione del volo ancora più semplice, grazie alla sua tecnologia allo stato dell’arte.»

(G. Alegi - www.dedalonews.com)

Articolo scritto da JT8D il 1 Giu 2011 alle 8:02 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus