PROVE HOT SOAK PER IL SUPERJET 100

Il 4 agosto 2011 il Sukhoi Superjet 100 prototipo SN95005 è atterrato a Ras al-Khaimah (Emirati Arabi) per sottoporsi ad un ciclo di prove Hot Soak (oltre +40° C) : i test dureranno per circa un mese. Il velivolo è dotato di speciali dispositivi di rilevazione per registrare la temperatura del velivolo in diverse zone. Il programma comprende numerosi test a terra dei motori, APU, avionica, e voli di collaudo.
I cicli di prove Ground Hot Soak sono finalizzati a dimostrare la capacità del velivolo, dei sistemi e dell’avionica di resistere agli Shock Termici. Questi test confermeranno il corretto avvio e l’affidabilità di funzionamento dell’APU e dei motori ad alte temperature dell’aria esterna, anche dopo lunghe soste ai parcheggi. Anche la cellula in compositi verrà sottoposta a controlli speciali.
I voli di collaudo avranno lo scopo di confermare le performance dichiarate di decollo e atterraggio. Il programma dei test comprende anche la verifica delle performance continuos takeoff, single-engine go around e riaccensione in volo.

(Comunicato Stampa SuperJet International)

Articolo scritto da JT8D il 9 Ago 2011 alle 5:47 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus