AIRBUS: AI VETTORI DEL PACIFICO MERIDIONALE SERVIRANNO 736 AEROMOBILI

Secondo gli ultimi dati del Global Market Forecast di Airbus fra il 2011 e il 2030 i vettori di Australia, Nuova Zelanda, e dell’area delle Isole del Pacifico, avranno bisogno di 736 nuovi aeromobili, fra passeggeri e cargo (oltre 100 passeggeri) del valore stimato di 98 miliardi di USD. Airbus prevede una crescita regionale del 4,8% all’anno fino al 2030, in linea con la media mondiale, ma nettamente al di sopra di tutti gli altri mercati sviluppati dell’aviazione, quali il Nord America (+2.5% per il mercato domestico) e l’Europa Occidentale (+3,5% per il traffico interregionale). La domanda del mercato, di 736 nuovi aeromobili, passeggeri e cargo, comprende 468 aeromobili a corridoio singolo quali quelli della Famiglia A320, 211 a doppio corridoio, quali l’A350 XWB di nuova generazione e l’A330 per il lungo raggio, oltre a 57 aeromobili di grandi dimensioni (VLA) quali l’A380.

Di questi, 731 saranno aeromobili passeggeri, di cui 380 incrementeranno propriamente la flotta mentre 349 sostituiranno i modelli più datati, con modelli a minore consumo di carburante. In 20 anni, da qui al 2030 si prevede quasi un raddoppio della flotta passeggeri, che passerà dai circa 400 aeromobili odierni a oltre 780. A oggi l’A380 serve già oltre il 50% dei 20 principali aeroporti internazionali e circa il 30% di questi aeroporti sono nella regione del Pacifico e in Asia. A livello globale, nei prossimi 20 anni la regione Asia-Pacifico, compresa la Cina e l’India saranno al centro della più alta richiesta di aeromobili del mondo (34%) ed, entro il 2030, della maggiore quota di traffico (33%). Questa concentrazione della domanda, insieme ai collegamenti storici con i mercati occidentali, porteranno nella regione sia affari che turismo. Si prevede che la crescita di traffico fra Australia, Nuova Zelanda, e la regione delle Isole del Pacifico verso la Cina (+6,2%), l’India (+5,6%) e il resto dell’Asia (+5,7%) sarà molto più rapida rispetto alla media mondiale del 4,8%.

(Comunicato Stampa TT&A per Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 10 Ott 2011 alle 5:59 pm.
Categorie: Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus