EUROCOPTER CONSEGNA IL SUO PRIMO PORTELLONE PASSEGGERI PER L’AIRBUS A350 XWB

La consegna da parte di Eurocopter del primo portellone passeggeri per il nuovo aeromobile Airbus A350 XWB, prodotto presso il sito di Donauwörth in Germania, rappresenta un nuovo traguardo di un programma che evidenzia le sinergie esistenti tra la produzione di elicotteri e la costruzione di componenti in fibra di carbonio per gli aeromobili. Durante la cerimonia ufficiale, tenutasi presso l’edificio C4 a Donauwörth, il Dott. Wolfgang Schoder, Executive Vice President – Programs di Eurocopter, e il Dott. Michael Rehmet, Vice President – Airplane Door Systems di Eurocopter, hanno festeggiato un nuovo traguardo per l’azienda insieme a Didier Evrard, Executive Vice President and A350 Program Head di Airbus.

In qualità di prime contractor e fornitore di sistemi, Eurocopter sta fornendo una serie completa di portelloni che equipaggeranno questo aeromobile widebody, ultimo nato fra gli aerei di linea della famiglia Airbus. “Lo sviluppo e la produzione di componenti per aerei rappresentano un elemento fondamentale delle attività di Eurocopter in Germania, e sono complementari alla nostra attività di produzione di elicotteri”, ha affermato Schoder. “Il sistema di portelloni dell’A350 XWB dimostra il nostro impegno volto all’innovazione e la nostra competitività a livello internazionale nell’ambito delle tecnologie in fibra di carbonio”.

I portelloni passeggeri dell’A350 XWB sono i primi, per un aeromobile commerciale, a essere realizzati interamente in plastica rinforzata con fibra di carbonio – un materiale ideale per la costruzione di moderni aeromobili, in quanto è caratterizzato da una combinazione di leggerezza e rigidità, così come da elevate capacità di resistenza agli sforzi e alla corrosione. I benefici apportati dalle innovazioni tecniche di Eurocopter ai portelloni dell’aeromobile A350 XWB includono una riduzione del numero di parti, l’uso di sistemi meccanici avanzati e una più facile manutenzione per l’equipaggiamento, oltre a caratteristiche aggiuntive per la sicurezza. La produzione in serie avviene nel sito Eurocopter di Donauwörth, all’interno di un nuovo edificio progettato appositamente per combinare i rigorosi requisiti necessari per la produzione automatica con il controllo della qualità per produzioni di grande quantità.

“L’assemblaggio dell’A350 XWB sta procedendo bene e tutti i team e i fornitori, come Eurocopter, sono fortemente orientati al lavoro di squadra per consegnare l’aeromobile migliore della sua classe al suo ingresso in servizio” ha dichiarato Didier Evrard, Executive Vice President – Head of A350 XWB Programme di Airbus. “L’A350 XWB riunisce le ultime e più avanzate tecnologie di Airbus e dei nostri partner nell’ambito dell’aerodinamica e della progettazione, per fornire un notevole passo avanti nel risparmio di carburante rispetto ai competitor: il 25%”.

Attualmente Eurocopter conta circa 250 dipendenti che lavorano per la progettazione, lo sviluppo e la produzione del programma relativo al sistema di portelloni passeggeri dell’A350 XWB. La produzione in serie, alla fine, impiegherà oltre 400 dipendenti. Il valore complessivo dei sistemi forniti da Eurocopter è di circa 1,5 miliardi di euro: la cifra include anche i portelloni per gli Airbus A350 XWB cargo subappaltati ai partner nella Corea del Sud. In aggiunta al portellone passeggeri sono già stati consegnati cinque portelloni cargo. In totale, sette sistemi di portelloni per l’A350 XWB sono in previsione di consegna entro il 2012, ognuno composto da quattro paia di portelloni passeggeri, due portelloni cargo e uno per i bagagli. Eurocopter impiega in totale circa 1.300 dipendenti in Germania, che si occupano dello sviluppo, della produzione e della manutenzione delle componenti dei velivoli. Ogni anno, il sito di Donauwörth produce oltre 4.000 portelloni fra passeggeri e cargo per le diverse tipologie di aeromobili prodotti da Airbus.

(Ufficio Stampa Eurocopter)

Articolo scritto da JT8D il 28 Mag 2012 alle 5:30 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus