L’UNESCO SOSTIENE AIRBUS ALLA SCOPERTA DEGLI INGEGNERI DI DOMANI

L’UNESCO sostiene il concorso “Fly Your Ideas” di Airbus, destinato agli studenti, con lo scopo di promuovere lo sviluppo di una nuova generazione di ingegneri. Un dettagliato rapporto dell’UNESCO sul “vivaio” di ingegneri sottolinea il deficit di competenze che minaccia sia l’industria che la crescita. E il settore dell’aviazione non fa eccezione. Non vi sono ingegneri aeronautici alla fine del percorso di studi in quantità sufficiente per rispondere ai bisogni dell’industria, e quasi la metà di loro sceglie una carriera alternativa dopo il diploma di laurea.

Grazie al concorso “Fly Your Ideas” Airbus consente agli studenti di scoprire il mondo dell’aviazione suscitando il loro interesse nei confronti dell’industria aeronautica. Questo concorso internazionale, giunto ormai alla terza edizione, sfida gli studenti del mondo intero a sviluppare nuove idee al servizio di un’industria aeronautica più sostenibile. Il concorso si svolge in tre fasi, alla fine delle quali cinque squadre verranno selezionate per la finale che si disputerà nell’estate del 2013, offrendo la possibilità di vincere un premio di 30.000 euro. A tutte le squadre verrà assegnato un “mentore Airbus” che li accompagnerà lungo tutto lo sviluppo del loro progetto. Novità di questa edizione, un esperto Airbus fornirà i propri suggerimenti nel corso delle fasi determinanti del concorso.

“Gli ingegneri possono cambiare il mondo. Attraverso ‘Fly Your Ideas’ desideriamo accendere nei giovani l’entusiasmo nei confronti dell’aviazione e delle affascinanti opportunità che questo settore è in grado di offrire”, ha dichiarato Charles Champion, Executive Vice-President Engineering di Airbus e patrocinatore di “Fly Your Ideas”. “Le competenze in ambito tecnologico si evolvono e il migliore livello tecnico può non essere sufficiente per portare innovazione, promuovere un’idea o sviluppare le attitudini relazionali necessarie per dirigere dei team multiculturali ed essere competitivi sul mercato mondiale. “Fly Your Ideas” fornisce agli studenti di tutte le discipline l’opportunità di innovare e di lavorare insieme, come avviene presso Airbus, all’interno di team internazionali e multidisciplinari”.

Lidia Brito, Director of the Division of Science Policy and Capacity Building, UNESCO, ha detto: “Airbus offre agli studenti un’occasione unica per applicare le loro conoscenze teoriche in un ambiente reale e incontrare i grandi nomi dell’industria aeronautica. Il concorso “Fly Your Ideas” di Airbus illustra il modo in cui industria e università possono collaborare allo scopo di creare dei collegamenti concreti fra le aule universitarie e le sale riunioni delle aziende. Pone in primo piano il ruolo centrale dell’ingegneria nella creazione di un futuro sostenibile e offre agli studenti l’opportunità di vivere questa esperienza”.

Il concorso “Fly Your Ideas” si inserisce nel contesto di “Future by Airbus”, una visione all’avanguardia dell’aviazione sostenibile nel 2050. Studentesse e studenti di tutte le nazionalità - orientati a carriere che vanno dall’ingegneria al marketing, dall’economia alle scienze, dall’informatica al design - sono invitati a partecipare al concorso. Le proposte devono riguardare i temi principali con i quali il settore si deve confrontare: “Energia”, “Efficienza”, Crescita accessibile”, “Crescita del traffico”, “Esperienza dei passeggeri”, oppure “Community Friendliness”. Il patrocinio dell’UNESCO è stato accordato nel maggio 2012 da Irina Bokova, Direttrice generale, con il supporto di Jean Audouze, Presidente della commissione nazionale francese dell’UNESCO. L’UNESCO ha pubblicato il proprio rapporto “Ingegneria: problemi e sfide per lo sviluppo” (Engineering: Issues, Challenges and Opportunities for Development) nell’ottobre 2010.

Per partecipare a questo concorso gli studenti devono costituire squadre da tre a cinque membri e registrarsi sul sito www.airbus-fyi.com. Iscrizione al concorso “Fly Your Ideas”: dal 19 giugno 2012 al 30 novembre 2012.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 30 Mag 2012 alle 5:57 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus