AIRBUS PROPONE LA SOLUZIONE ELECTRONIC FLIGHT BAG PER IPAD

Airbus è il primo produttore di aeromobili a rendere disponibili su iPad, per i piloti, le applicazioni di calcolo della performance della propria Electronic Flight Bag (EFB). I vettori possono così scaricare dall’App Store le prime applicazioni del portafoglio EFB “FlySmart with Airbus”. Airbus ha sviluppato delle soluzioni EFB per iPad, in modo da proporre ai vettori un’alternativa ai dispositivi EFB operativi su PC. Inoltre, per integrare il software EFB di Airbus nel sistema operativo iOS, Airbus ha lavorato a stretto contatto con esperti di aviazione e di queste tecnologie nelle fasi di ideazione e di sviluppo.

Grazie alle applicazioni per iPad “FlySmart with Airbus”, i piloti saranno in grado di effettuare i calcoli sulla performance e consultare i manuali operativi di Airbus attraverso un dispositivo leggero e pratico. “Quindici anni fa Airbus, società pionieristica nella diffusione delle prime applicazioni EFB, aveva come obiettivo quello di eliminare la documentazione scritta dalla cabina di pilotaggio. Adesso abbiamo fatto un passo avanti. Associando il contenuto della nostra EFB al dispositivo mobile più versatile al mondo, e cioè l’iPad di Apple, i piloti di linea potranno ottimizzare le prestazioni del loro aeromobile attraverso un dispositivo maneggevole, consentendo così un risparmio in termini di costo, peso e tempo”, ha dichiarato Didier Lux, EVP Customer Service di Airbus.

La nuova soluzione di Airbus per iPad è stata testata dai piloti di Airbus al fine di garantire la conformità agli standard EFB di Airbus. Inoltre, Airbus ha già ordinato degli iPad per il proprio reparto test di volo e addestramento, che da ora in poi utilizzerà “FlySmart with Airbus” su iPad come procedura standard. Le licenze per le applicazioni EFB sono riservate esclusivamente ai clienti Airbus.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 17 Lug 2012 alle 3:58 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus