AIRBUS NOMINATA “MOST ATTRACTIVE EMPLOYER” IN FRANCIA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO

Per il secondo anno consecutivo, Airbus è stato nominato l’employer più attraente in Francia nel “Palmarès Employeurs 2012″, sondaggio organizzato da RegionsJob e realizzato dall’Istituto OpinionWay. Un gruppo di circa 12.000 utenti, tra cui persone impiegate ed in cerca di lavoro, hanno dato il loro parere sui datori di lavoro valutati più interessanti in Francia, sulla base di criteri riguardanti le risorse umane, come ad esempio le opportunità di carriera e di promozione, l’immagine del datore di lavoro, la diversità e la gestione. Airbus ha ottenuto il primo posto su circa 1.000 società valutate tra marzo e maggio 2012.

Airbus ha ottenuto un punteggio molto alto in tre criteri: ha un’ottima immagine nel suo settore, e la società è percepita come innovativa, con lo sguardo rivolto al futuro. “Sono estremamente onorato che Airbus abbia ottenuto questo risultato, che è un omaggio alla politica delle risorse umane della società. In qualità di leader mondiale nel settore aeronautico, offriamo un ambiente di lavoro stimolante e possibilità di carriera, che attraggono i talenti più importanti in tutto il mondo”, ha dichiarato Thierry Baril, Executive Vice President of Human Resources for EADS and Airbus. “La progettazione e produzione di aeromobili sempre più eco-efficienti, sulla base di tecnologie d’avanguardia e di un elevato livello di innovazione, è la sfida che offriamo alle persone desiderose di unirsi a noi”.

Solo quest’anno, Airbus assumerà più di 4.000 professionisti, esperti e giovani laureati di tutto il mondo, di cui 2.000 in Francia. Inoltre, la società offrirà 3000 stage presso i suoi siti nel mondo. Con circa 5.000 trasferimenti interni nel 2012, Airbus offre anche reali possibilità di sviluppo personale e opportunità di promozione. Airbus impiega attualmente circa 55.000 dipendenti di oltre 120 nazionalità diverse. Per ulteriori informazioni: www.airbus.com/work.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 6 Ott 2012 alle 10:23 am.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus