VOLOTEA SCEGLIE PALERMO COME TERZA BASE OPERATIVA A LIVELLO EUROPEO

Volotea punta sul Sud Italia, annunciando oggi di aver scelto Palermo come sua terza base operativa a livello europeo: a partire dal 28 Marzo 2013, infatti, lo scalo siciliano diventerà il nuovo hub della compagnia, aggiungendosi così alle basi di Venezia e Nantes. Oltre alle conferme delle tratte già molto gradite dai passeggeri siciliani (Venezia, Trieste, Genova, Ancona, Bordeaux, Olbia, Ibiza e Palma di Maiorca), verranno inaugurati i nuovi collegamenti verso Napoli, Firenze e Verona (dal 28 marzo 2013), Santorini (dal 24 giugno 2013) e Nantes (primo volo il 26 aprile 2013).

“La scelta di aprire la nostra nuova base a livello europeo non poteva non cadere su Palermo, una città su cui abbiamo investito e creduto molto sin dall’avvio delle nostre attività - dichiara Carlos Muñoz, Presidente di Volotea - E proprio nello scalo palermitano, Volotea vuole proporsi come una realtà affidabile, pratica e soprattutto economica, colmando il vuoto lasciato recentemente da altri vettori. L’offerta Volotea si caratterizza per tariffe davvero concorrenziali, collegamenti diretti, grande cortesia e puntualità”. “Infine - aggiunge Muñoz - lo scalo siciliano ci ha sempre dato ottimi feedback in termini di passeggeri trasportati - ben 65.000 in soli 6 mesi di attività - confermandosi come una delle destinazioni più gettonate del nostro network”.

Con l’apertura del nostro nuovo hub a Palermo, la compagnia vuole dare un segnale forte e deciso: Volotea è intenzionata ad investire sulla Sicilia, ampliando la propria offerta di voli. “Con l’apertura della nuova base Volotea a Palermo, si concretizzeranno numerose opportunità lavorative: almeno 50 posizioni tra piloti e personale di bordo, a cui si aggiunge un Base Manager per coordinare tutte le attività. Inoltre - conclude Muñoz - con i nostri voli sarà possibile, per tutti i siciliani, raggiungere alcune destinazioni di grande richiamo: da Nantes e Bordeaux, due piccole perle nel Nord della Francia, a città Italiane ricche di storia, arte e cultura, come Firenze, Verona o Venezia. Non dimentichiamo, infine, che con i collegamenti estivi 2013, sarà possibile decollare, con tariffe davvero concorrenziali, alla volta di mete estive come Ibiza, Palma di Maiorca o la splendida Santorini”.

Proprio ieri Volotea ha celebrato il traguardo dei 500.000 passeggeri trasportati a livello europeo in soli sei mesi di attività: un traguardo importante, che fa ben sperare per lo sviluppo della compagnia. A oggi sono ben 18 gli aeroporti italiani in cui Volotea opera con la sua flotta di Boeing 717. L’obiettivo della compagnia è quello di poter offrire ai passeggeri, un carnet di proposte sempre più ampio e strutturato. Nella nuova base operativa palermitana verranno allocati 2 aeromobili della flotta Volotea.

“La determinazione con la quale Volotea vuole investire sull’aeroporto palermitano ci rende orgogliosi - afferma Dario Colombo, amministratore delegato della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto palermitano. Del resto, puntare sullo scalo Falcone e Borsellino ci sembra una mossa di mercato molto importante, che compenserà il vuoto lasciato da altri vettori e implementerà i collegamenti verso nuove destinazioni. Di ciò ne potranno godere tutti i viaggiatori che scelgono lo scalo palermitano per i loro spostamenti. Volotea ha già dato dimostrazione di essere un’ottima compagnia aerea - conclude Colombo -, con la nuova base operativa siamo certi che toccherà traguardi importanti”.

(Ufficio Stampa Volotea)

Articolo scritto da JT8D il 23 Ott 2012 alle 5:40 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus