BOEING E COMAC ANNUNCIANO IL PRIMO PROGETTO DI RICERCA SUI BIOCARBURANTI

Il centro tecnologico di recente costituzione creato da Boeing e Commercial Aircraft Corp of China (COMAC), ha annunciato che Hangzhou Energy Engineering & Technology Co., Ltd. (HEET) dirigerà il primo progetto di ricerca del centro. HEET, una compagnia con esperienza nello sviluppo di tecnologie per l’energia alternativa, si concentrerà su come convertire gli scarti dell’olio da cucina in un componente per biocarburante sostenibile per l’aviazione.

Il progetto punta a identificare i contaminanti nello scarto dell’olio da cucina, spesso definito in Cina “gutter oil”, e i processi che possono trattarlo e ripulirlo per essere usato come carburante per gli aerei. Per il primo anno, il focus del progetto sarà dimostrare la fattibilità nell’ottenere una significativa riduzione dei costi per la conversione del “gutter oil” in carburante attraverso il miglioramento dell’efficienza di trasformazione e della relativa tecnologia. Il centro tecnologico Boeing-COMAC sta lavorando con le università e le istituzioni di ricerca in Cina per ampliare la conoscenza in settori come i biocarburanti sostenibili per l’aviazione e la gestione del traffico aereo, per migliorare l’efficienza dell’aviazione commerciale e ridurre le emissioni di anidride carbonica.

Finanziato da entrambe le società, il Centro ha aperto nel mese di agosto presso il nuovo BASTRI (Beijing Aeronautical Science and Technology Research Institute) di COMAC. “HEET è un partner forte per il Centro Tecnologico Boeing-COMAC sul progetto di ricerca sul ‘gutter oil’”, ha detto Dong Yang Wu, vice presidente del Boeing Research & Technology – Cina. “Siamo entusiasti delle opportunità di collaborare con centri di ricerca leader in Cina per accelerare la spinta globale verso biocarburanti per l’aviazione ricavati da fonti rinnovabili e supportare la crescita dell’aviazione commerciale mentre si riduce il suo impatto ambientale”.

Lo scarto dell’olio da cucina ha un grande potenziale come materia prima per la produzione di biocarburante per l’aviazione, alternativa al carburante a base di petrolio: in Cina ogni anno si consumano circa 29 milioni di tonnellate di olio da cucina, mentre il trasporto aereo cinese utilizza 20 milioni di tonnellate di carburante. Trovare modi più efficienti per trasformare il “gutter oil” in carburante per l’aviazione potrebbe aumentare la fornitura di biocarburanti a livello regionale e migliorare la disponibilità di biocarburante.

(Ufficio Stampa Boeing)

Articolo scritto da JT8D il 24 Ott 2012 alle 5:31 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus