L’ENAC GUIDA LA DELEGAZIONE ITALIANA ALLA 12° AIR NAVIGATION CONFERENCE DELL’ICAO

È in corso a Montreal dal 19 novembre, presso la sede dell’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile (ICAO), la dodicesima Air Navigation Conference (ANC-12) che si concluderà il prossimo 30 novembre. Ai lavori partecipano le delegazioni di tutti gli Stati contraenti e delle organizzazioni internazionali del settore aereo accreditate presso ICAO, per un totale di oltre 1.200 delegati. L’Italia partecipa con una sua delegazione composta da Enac, Aeronautica Militare ed Enav per l’intero periodo dei lavori. La prima settimana la delegazione è presieduta da Benedetto Marasà, Vice Direttore Generale dell’Ente, e composta da Carmela Tripaldi, Luca Valerio Falessi, Vasco Locci, Virginio Bernabei (AM), Cristiano Baldoni (Enav).

La seconda settimana il ruolo di capo delegazione sarà assunto da Antonio Pilotto, Direttore Centrale Spazio Aereo dell’Enac, e la delegazione sarà composta da Vasco Locci, Virginio Bernabei, Stefano Conti e Cristiano Baldoni. Lo scopo della Conferenza è di definire gli impegni e formulare all’ICAO e agli Stati Membri le raccomandazioni per realizzare un sistema integrato globale di gestione del traffico aereo (Air Traffic Management – ATM) per l’aviazione civile internazionale, attraverso la revisione e l’armonizzazione del piano globale di navigazione aerea dell’ICAO (Global Air Navigation Plan - GANP). La revisione del GANP ha un’importanza fondamentale per il mondo dell’aviazione civile, in quanto si propone di impostare lo sviluppo della navigazione aerea del futuro, stabilire i concetti operativi e le tecnologie da adottare per una sicura ed efficiente gestione del traffico aereo che si prevede in forte crescita nei prossimi decenni.

Un totale di 153 Working Paper e 58 Information Paper sono in corso di discussione e votazione. L’Italia è Stato membro attivo nel processo di coordinamento europeo di preparazione alla conferenza. I componenti della delegazione presentano inoltre, per conto dei 44 paesi aderenti all’Ecac, numerosi Working Paper, e intervengono a supporto delle proposte di altri Stati per lo sviluppo di una metodologia comune di valutazione dei rischi del sistema e per l’ottimizzazione delle tecnologie di potenziamento dell’interoperabilità della rete promuovendo il programma europeo SESAR.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 23 Nov 2012 alle 8:44 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Eventi e Manifestazioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus