PRENDE IL VIA IL PIANO “TURBINE” DI ARIBERLIN

airberlin ha iniziato l’attuazione del suo piano di turnaround “Turbine”, un programma che garantirà una nuova organizzazione della seconda compagnia aerea della Germania, concentrata sui mercati di riferimento, sulla base di un modello di business rigoroso. Il programma di due anni si estende a tutte le divisioni: la compagnia accelera l’ottimizzazione della propria rete, della flotta e degli orari, già in corso, per migliorare la propria offerta al cliente e snellire la sua amministrazione e i vari processi. Il processo di cambiamento promosso da “Turbine” si svilupperà sulla base di criteri “Lean & Smart”.

In questo contesto, “Lean” indica l’organizzazione più semplice e più conveniente possibile, in abbinamento con processi semplificati; “Smart” sposta l’attenzione sui core markets e sulle partnership, per offrire di più ai clienti. Sono stati già avviati incontri con i rappresentanti del personale per discutere il programma di turnaround e le misure previste. L’applicazione di “Turbine” avverrà in collaborazione con i dipendenti e sulla base di un dialogo costruttivo con i rappresentanti dei lavoratori, e queste discussioni avranno la massima priorità nel corso dei prossimi mesi.

Il programma copre tutti i settori di attività e le relazioni con i partner d’affari. Coinvolge anche il taglio di circa 900 posti di lavoro, e la possibilità di licenziamenti non può essere esclusa. Gli elementi che compongono “Turbine” includono ottimizzazioni di rete e della flotta, che sono già state avviate, concentrandosi su rotte redditizie e frequenze di volo crescenti nei mercati chiave. Tali misure sono specificamente progettate per rafforzare la posizione di airberlin nel suo mercato di riferimento, come la regione Germania, Austria e Svizzera: inoltre vi saranno ancora più voli per Palma di Maiorca. Gli Hub di Berlino e Dusseldorf, con i loro voli a lungo raggio, saranno da espandere, mentre gli aeroporti di Vienna, Amburgo, Monaco, Zurigo e Stoccarda manterranno la loro funzione di “principal stations” all’interno del network airberlin. La riduzione della flotta a 142 aerei durante l’anno in corso, con sei destinati a riserve operative, e l’ottimizzazione della rete vanno di pari passo con l’ ulteriore armonizzazione della flotta, la concentrazione delle attività e la semplificazione delle rotazioni.

(Ufficio Stampa airberlin)

Articolo scritto da JT8D il 16 Gen 2013 alle 7:20 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus