EUROCOPTER: FATTURATO RECORD E ORDINI IN AUMENTO NEL 2012

Eurocopter ha messo a segno un’altra importante performance nel 2012, registrando un fatturato record di 6,3 miliardi di euro. Si tratta del secondo più importante record della società per valore di ordini, che segna un ritorno ai livelli di pre-crisi. Questo mette Eurocopter nella posizione di beneficiare dell’ampio portfolio di elicotteri, insieme a una crescita dei servizi e a una sempre maggiore presenza a livello globale. La forte crescita nei servizi e i 475 elicotteri consegnati l’anno scorso hanno generato il nuovo fatturato record di 6,3 miliardi di euro, il 15% in più del 2011, quando il Gruppo aveva registrato un ulteriore precedente record di 5,4 miliardi di euro. Con un tasso di crescita medio del 9% sin dal 2006, Eurocopter costituisce una delle più straordinarie storie di successo nell’industria europea.

Fra le pietre miliari del 2012 le consegne della prima versione potenziata dell’AS350 B3e e la prima versione della nuova generazione di elicotteri EC130 T2 - che fanno parte entrambi della celeberrima famiglia Ecureuil di Eurocopter - così come la consegna del 500° EC145. Eurocopter ha inoltre fornito il primo set di portelloni per l’aeromobile passeggeri Airbus A350, evidenziando le propria innovativa capacità di produzione nell’ambito della tecnologia dei materiali compositi. Il totale degli ordini netti consolidati di Eurocopter nel 2012 corrisponde a 469, per un valore di 5,4 miliardi di euro, segnando così il terzo anno consecutivo di crescita della società dal 2010. La famiglia Ecureuil/Fennec/EC130 ha registrato 249 ordini e le famiglie EC135/EC145 144 ordini; mentre la famiglia Super Puma ha registrato ordini significativi da parte del settore oil & gas – fra cui un contratto quadro per 16 EC225 con la società di leasing Milestone Aviation Group, e un primo contratto per il nuovo AS332C1e – commissionati da Starlite Aviation.

“Eurocopter ha intrapreso un nuovo cammino nel 2012, passando dall’essere un costruttore di elicotteri al diventare un vero fornitore di soluzioni per le missioni elicotteristiche, grazie alla modernizzazione della nostra linea produttiva insieme a un’offerta più completa di servizi e all’estensione della nostra presenza a livello globale”, ha dichiarato Lutz Bertling, Presidente e CEO di Eurocopter. “Un contributo fondamentale nell’ottenimento dei nostri risultati nel 2012 è stata la dedizione del personale di Eurocopter, elemento determinante per il successo della società”.

Le consegne di elicotteri rappresentano il 49% del fatturato consolidato di Eurocopter nel 2012, mentre i servizi continuano a giocare un ruolo sempre crescente, pari al 42% del totale. Il restante 9% corrisponde ad altre attività. Il successo della gamma di prodotti di punta ha portato a un aumento delle vendite nel 2012, guidato dalle serie Ecureuil/Fennec/EC130. L’attività legata ai servizi forniti da Eurocopter equivale al 47% del totale degli ordini, spianando così la strada per la crescita futura di questo business.

L’evoluzione della linea produttiva è stata alla base dei risultati di Eurocopter nel 2012, fra cui il grande successo del lancio commerciale delle versioni migliorate degli elicotteri EC130 T2 e EC145 T2, il via libera e il primo ordine per il nuovo Super Puma AS332 C1e, il volo inaugurale del primo EC175 prodotto in serie che ha dimostrato una prestazione notevole e, infine, il grande successo del tour americano del dimostratore per elicottero ibrido X3. Per quanto concerne il settore militare, nel 2012 vi è stata la consegna da parte di Eurocopter del primo NH90 TTH Tactical Transport Helicopter certificato nella configurazione operativa finale, ricevuto dagli eserciti francese e belga, e la prima configurazione finale nella versione “Step B” dell’elicottero NH90 NFH (NATO Fregat Helicopter), consegnato alla marina militare olandese e francese. Quattro elicotteri da supporto Tiger dell’esercito tedesco sono stati schierati in Afganistan nella versione ASGARD (Afghanistan Stabilization German Army Rapid Deployment). Alla Germania è stato, inoltre, puntualmente consegnato un NH90 TTH nella configurazione per l’evacuazione sanitaria per le missioni in Afganistan nel 2013, mentre cinque NH90 TTH dell’aviazione militare italiana sono stati inviati in Afganistan durante lo scorso anno.

Anche l’attenzione posta da Eurocopter sui servizi ha dato buoni risultati nel 2012, come l’installazione di cinque nuovi full-flight simulator, portandoli così a un totale di 20 a livello globale, la creazione in Messico, insieme a Turbomeca, di un centro di formazione per la manutenzione dei motori, l’estensione della rete logistica e dei centri MRO (per manutenzione, riparazione e revisione) con un centro di supporto per l’industria oil & gas aperto a Perth, in Australia, l’ampliamento delle competenze di manutenzione degli elicotteri a livello globale e il miglioramento dell’efficienza dell’affiliata Eurocopter Japan con una nuova struttura presso l’aeroporto di Kobe.

Nel 2012 tra i passi più importanti nel programma di rinnovamento degli elicotteri si evidenziano la consegna del primo Puma Mk2, con capacità di missione perfezionate, al Ministro della Difesa del Regno Unito e la consegna del primo CH-53GA migliorato alle forze armate tedesche. Eurocopter ha proseguito nello sviluppo delle sue prestazioni di MRO (manutenzione, riparazione e revisione) mediante la sua consociata Vector, aumentando così la sua presenza a livello globale e offrendo nuove soluzioni, fra cui l’offerta di aggiornamento, leasing e supporto per il Super Puma AS332.

Nel 2013 Eurocopter concentrerà l’attenzione sullo sviluppo dei programmi di produzione, tenendo sotto controllo il continuo aumento del ritmo produttivo, dal momento che nel 2013 le consegne sono in aumento di oltre il 15%. Fra gli obiettivi, il mantenimento del ritmo delle consegne dei Super Puma, dei Ecureuil, degli NH90 e dei Tiger, così come la predisposizione dell’aumento del ritmo produttivo degli EC175. Dal momento che l’ottimizzazione è una delle priorità dell’anno per Eurocopter, una particolare enfasi verrà posta sul concetto “lean” per quanto riguarda i prodotti, i processi, la cultura aziendale e le sue fondamenta. Anche le soluzioni a decollo verticale d’avanguardia rientrano nelle priorità per il 2013, dal momento che Eurocopter continua a lavorare sullo sviluppo del suo elicottero ibrido X3. Prosegue, inoltre, il lavoro sull’X4 come primo velivolo di un concetto di famiglia di nuova generazione, a cui faranno seguito l’X6 e l’X9 con intervalli inferiori ai due anni per ciascuno.

Per proseguire nella propria strategia di fornitura di soluzioni per le missioni, fra le priorità a supporto e i servizi per il 2013 vi sono lo sviluppo di una gamma completa di servizi MRO per gli elicotteri, lo sviluppo delle attività di manutenzione e revisione su elicotteri e aeromobili non-Eurocopter, la crescita ulteriore nell’ambito della formazione e le messa a punto di servizi nuovi e innovativi.

(Ufficio Stampa Eurocopter)

Articolo scritto da JT8D il 24 Gen 2013 alle 6:48 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus